Home News Sorrento contro l’abbandono dei mozziconi di sigaretta. La campagna in stile crime

Sorrento contro l’abbandono dei mozziconi di sigaretta. La campagna in stile crime

CONDIVIDI

Le campagne Marevivo e Bat prendono corpo e cercano di prevenire l’abbandono dei mozziconi grazie a disegni e scritte che ricordano come smaltirli nel modo corretto.

abbandono mozziconi sigaretta

Al via la campagna di Marevivo e Bat contro l’abbandono dei mozziconi di sigaretta. Tutto nasce in Campania e si lasciano vicino ai tombini di Corso Italia e Piazza Lauro a Sorrento

La campagna contro l’inquinamento

Punta sulla semplicità, per invitare cittadini e turisti a non buttare i mozziconi di sigaretta a terra. In piazza Tasso è stata installata vicino alla statua dedicata a Torquato Tasso una colonnina multimediale, che sarà attiva  fino al 9 agosto. Saranno presenti immagini e video che permetteranno di capire quali danni ambientali causano i mozziconi abbandonati e non smaltiti nel modo corretto.

Le immagini che si vedono sono impattanti che mostrano animali marini con la pancia piena di  mozziconi di sigarette per lo più pesci, cetacei e tartarughe marine. È stata anche prevista un’installazione che ricorda i programmi crime stile scena del crimine, con un mozzicone enorme accanto alla colonnina.

Si spera che questa campagna abbia successo e che possa far capire che non bisogna abbandonare i rifiuti e i mozziconi in giro tra sabbia, tombini.

Marevivo ha collaborato con il British American Tobacco BAT Italia, il ministero dell’Ambiente e la città di Sorrento. Si punta ad una campagna d’impatto, semplice che riesca a lenire il problema dal titolo “Piccoli gesti, grandi crimini”. Si punta a sensibilizzare i cittadini sulle conseguenze del “littering”, cioè l’abbandono di oltre 4,5 trilioni di mozziconi dispersi nell’ambiente.

I mozziconi sono uno dei rifiuti più ritrovati nelle spiagge e sono ricchi di sostanze nocive per l’ecosistema marino. Secondo i dati forniti dalla FAO annualmente 6 trilioni di sigarette sono fumate a livello mondiale. Di queste 4,5 trilioni vengono disperse nell’ambiente.