Home News Sondaggi elettorali, Italia Viva crolla dopo la crisi di Governo

Sondaggi elettorali, Italia Viva crolla dopo la crisi di Governo

CONDIVIDI

Nell’ultimo sondaggio di Piazza Pulita è emerso come Italia Viva e Matteo Renzi hanno perso diversi consensi.

Italia Viva
Giorgia Meloni si conferma la leader con la percentuale più alta di gradimento.

La crisi di governo scaturita da Italia Viva e dal suo leader di partito Matteo Renzi non avrebbe portato consensi agli stessi. Anzi secondo un sondaggio realizzato da Index Research per Piazza Pulita il partito sarebbe in caduta libera.

Diminuiscono anche i consensi in favore della Lega

Come dimostrato nella trasmissione andata in onda su La7, infatti, Italia Viva avrebbe perso lo 0,6% in una settimana scendendo, quindi, sotto al 3%. Anche la Lega di Matteo Salvini avrebbe visto calare i propri consensi, anche se resta saldamente al primo posto.

In crescita il Movimento 5 Stelle ed il Partito Democratico

In rialzo invece i partiti di maggioranza come Movimento 5 Stelle ed il Partito Democratico. Ricapitolando, quindi, la Lega sarebbe ancora davanti con il 23,2% seguito dal Pd al 19,5% avendo guadagnato lo 0,3.

Al terzo posto troviamo Fratelli d’Italia il quale guadagnando lo 0.1 è salito al 17% del gradimento. Grazie ad una lieve risalita, come anticipato, subito dietro torna il Movimento 5 Stelle con il 15%.

Scendendo troviamo Forza Italia, ancora in perdita, con il 6,5%, seguono in leggera crescita Azione con il 3,8% e La Sinistra al 3,6%. Come detto però il partito ad aver sofferto di più la crisi di governo è proprio quello che l’ha innescata.

Italia Viva, infatti, ha perso lo 0,6 raggiungendo un gradimento del 2,9% e riuscendo a stare davanti solamente a + Europa, I Verdi e Cambiamo. Per quanto riguarda i leader con maggiore gradimento resta stabile al primo posto Giorgia Meloni con il 38%.

Conte avrebbe perso un 2% nell’ultima settimana ma rimane ancorato al secondo posto con il 32%. Seguono a ruota Salvini con il 27%, Zingaretti al 18% e Berlusconi al 17%.

Anche in quest’ambito, infine, la scelta di Italia Viva si è mostrata disastrosa, infatti, anche Matteo Renzi sarebbe colato a picco nei gradimenti perdendo il 4% e raggiungendo un totale dell’11%.