Home News Ecologia, perché acquistare gli smartphone ricondizionati?

Ecologia, perché acquistare gli smartphone ricondizionati?

CONDIVIDI

Acquistare degli smartphone ricondizionati, può aiutare a ridurre l’inquinamento sul nostro pianeta e ci permette di risparmiare tantissimo.

smartphone ricondizionati

Se prima acquistare smartphone ricondizionati poteva essere esclusivamente un modo per risparmiare, ora si comprendono sempre più le implicazioni ecologiste di questa scelta. È una forma di economia circolare, acquistando oggetti ancora perfettamente funzionanti e quindi usabili ancora a lungo.

Noi acquistiamo questi dispositivi con pochi mesi di vita da aziende specializzate che li resettano e testano offrendoci un prodotto con garanzia di funzionamento. Questo si sta verificando per molti prodotti di elettronica di consumo ma anche elettrodomestici.

Il vantaggio di questi acquisti

Siamo in pieno boom di questo mercato, anche se speso riguarda per lo più device come smartphone, tablet, portatili e PC. Sono modelli di pochi anni, oppure vecchi ma ancora perfettamente funzionanti per chi non ha troppe pretese. Ma quali sono i vantaggi dell’acquisto del ricondizionato?

  • Il dispositivo è come se fosse appena uscito dalla fabbrica, resettato e con eventuali danni riparati.
  • Periodo di garanzia
  • Scontistiche che possono arrivare al 70%, rispetto all’originale.
  • Riduzione di rifiuti tecnologici

I vantaggi per l’ambiente

Questo mercato sta riscuotendo molto successo proprio per la maggior sensibilità e rispetto ai problemi ambientali. Si evita che dispositivi ancora utilizzabili finiscano nella spazzatura, vengono recuperati da personale specializzato. Ricondizionato significa proprio riportare il dispositivo alle condizioni di fabbrica e queste aziende forniscono una garanzia che va dai 6 ai 36 mesi.

Nel contempo si riduce il consumo di risorse, produzione di anidride carbonica emessa nell’atmosfera. Un altro beneficio non indifferente è la riduzione dei rifiuti molto pericolosi, smaltiti spesso nel terzo mondo in discariche dalle condizioni igienico sanitarie terribili. Spesso impiegano mano d’opera minorile, bambini sfruttati come schiavi che ricevono pochi spiccioli come salario. Insomma possiamo coniugare moltissime esigenze e tutele. Una scelta per un acquisto consapevole e responsabile, che dovrebbe diventare a norma.