Home News Sisma Bonus 110%: è ammessa la cessione spettante ad una compagnia di...

Sisma Bonus 110%: è ammessa la cessione spettante ad una compagnia di assicurazione?

CONDIVIDI

Per gli interventi che rientrano nel sisma bonus al 110%, in caso di cessione della detrazione spettante  ad una compagnia di assicurazione e di contestuale stipulazione di una polizza che copre il rischio di eventi calamitosi, la detrazione non può essere ceduta.

Sisma bonus 110%

“Le compagnie assicurative devono adottare un approccio più focalizzato sul cliente in tutto ciò che fanno”,

ha affermato John Berry, Ceo di Efma.

Sismabonus 110%: a cosa serve?

Il Sismabonus è la detrazione fiscale che trova applicazione per i condomini e per le persone fisiche, che effettuino lavori finalizzati all’efficientamento energetico e al miglioramento antisismico.

Il Sismabonus al 110% può essere beneficiato dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021, con possibilità di sconto in fattura e cessione del credito

Il Sismabonus 110% è beneficiabile per gli interventi antisismici per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali di edifici ubicati nelle zone sismiche 1,2,3.

La detrazione del 110% è applicabile nel caso in cui gli interventi effettuati sulla seconda casa (unifamiliare) siano finalizzati al miglioramento antisismico.

È possibile beneficiare della detrazione anche per gli interventi di messa in sicurezza finalizzati alla prevenzione del rischio sismico, su tutte le seconde case.

Sismabonus 110%: esclusioni

Sono escluse dal beneficio fiscale solo per le ville o le villette unifamiliari salvo il caso in cui, esse costituiscano l’abitazione principale del contribuente.

Sismabonus 110%: documentazione

I documenti necessari:

  • abilitazioni amministrative dalle quali risulti data di inizio e tipologia dei lavori,
  • comunicazione preventiva all’Azienda sanitaria locale,
  • bonifico bancario o postale, anche on line, da cui risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la partita Iva del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico,
  • copia dell’attestazione della conformità degli interventi eseguiti al progetto depositato,
  • copia dell’asseverazione della classe di rischio dell’edificio precedente l’intervento e quella conseguibile a seguito dell’esecuzione dell’intervento progettato.

Sismabonus 110%: sconto in fattura o cessione del credito

Il contribuente può optare per l’applicazione dello sconto in fattura.

L’impresa può optare per la cessione del credito, anche alle banche, al fine di recuperare la somma anticipata.