Home News Sinisa Mihajlovic lascia l’ospedale e rompe il silenzio: il suo messaggio fa...

Sinisa Mihajlovic lascia l’ospedale e rompe il silenzio: il suo messaggio fa piangere

CONDIVIDI

Sinisa Mihajlovic rompe il silenzio al termine del secondo ciclo di chemioterapia:
“In questo mio momento particolare sto lottando contro questa malattia”
Lascia un toccante messaggio sui social.

Sinisa Mihajlovic lascia un messaggio commovente

Un periodo particolarmente difficile per Sinisa Mihajlovic. I numerosi fan della squadra bolognese e tutti gli appassionati di calcio sicuramente sanno che sta combattendo contro una malattia piuttosto debilitante, la leucemia. Ma da qualche ora, circola in rete un commovente video del tecnico serbo in occasione dei 110 anni del Bologna in cui ringrazia tutti quelli che gli sono vicini in questo duro momento.

Sinisa Mihajlovic, il toccante messaggio

L’allenatore del Bologna sta attraversando un momento particolarmente difficile della sua vita. Pochi mesi fa, Sinisa Mihajlovic ha scoperto di avere la leucemia. A causa della sua malattia è stato costretto a prendersi del tempo anche dal lavoro per sottoporsi al ciclo di chemio.

Un corpo debilitato dalle cure contro il cancro non gli ha permesso di essere presente sempre come avrebbe voluto. Ma la serata di ieri è stata una grande festa per la squadra rossoblù. Per quale motivo? Nella serata di ieri si sono festeggiati i 110 anni della squadra e oltre ventimila persone hanno assistito al Dall’Ara alla sfida tra i giocatori bolognese e  le Leggende del Real Madrid. Una serata speciale resa tale anche dal toccante video messaggio dell’allenatore.

Le parole del tecnico serbo

Secondo quanto riportato da newsitaliane.it, Sinisa Mihajlovic ha da poco concluso il secondo ciclo di chemio e per tale motivo non è potuto essere presente allo stadio:

Aspettate un po’ ragazzi, vorrei salutarvi anch’io  Mi spiace di non essere lì con voi, sono uscito dall’ospedale ieri e avevo tanta voglia di rivedere mia moglie e i miei figli: mi scuserete per questo. Vorrei ringraziare tutti i voi, i tifosi del Bologna e la società per quello che avete fatto per me, per questi momenti in cui mi siete stati vicini e mi avete dato tanta forza“.