Home Salute & Benessere Cos’è la Sindrome della vagina morta: ecco quando bisogna preoccuparsi

Cos’è la Sindrome della vagina morta: ecco quando bisogna preoccuparsi

CONDIVIDI

Cosa vera o solo una voce spaventosa che circola in Internet? Ecco tutta la verità.

sindrome della vagina rotta
sindrome della vagina rotta

Come se il mal di testa sessuale, le perdite vaginali e le fratture del pene non fossero abbastanza gravi, c’è un nuovo effetto collaterale del sesso di cui dobbiamo preoccuparci: la sindrome della vagina morta.

Il termine è apparso su Internet di recente, ed fa veramente spavento. Da cosa deriva questa terminologia? L’uso prolungato di un vibratore potrebbe causare la perdita della sensibilità della vagina o addirittura un intorpidimento, rendendo più difficile o impossibile raggiungere l’orgasmo.

Fortunatamente, però, pare che tutto questo panico inscenato dalle informazioni trapelate in rete, possa essere del tutto domato.

L’uso di un vibratore può essere il modo più efficiente per avere un orgasmo“, afferma Sherry Ross, ginecologa a Santa Monica, in California, e autore di She-ology: The Definitive Guide to Women’s Intimate Health. “Non puoi però abusarne”. 

Questo non vuol dire che non puoi sviluppare sintomi laggiù come una perdita temporanea di sensibilità, tuttavia, dopo una lunga sessione con il tuo sex toy.

Se ti senti intorpidita, la Dr. Ross consiglia di concedere al tuo corpo un po’ di tempo per “ripristinarsi” prima di riutilizzarlo. Ma se il problema persiste, è probabile che sia colpa di qualcos’altro.

Quando la nostra vagina non funziona bene o affatto sessualmente, anche con un vibratore di fiducia, probabilmente significa che qualcosa sta accadendo inconsciamente o consapevolmente a un livello superiore“, spiega il dott. Ross.

A differenza degli uomini, il desiderio sessuale, l’eccitazione e l’energia delle donne tendono a iniziare in quel grande organo sopra le spalle, piuttosto che in quello sotto la vita“.

Sindrome della vagina morta, cosa fare?

Il Dr. Ross sottolinea l’importanza di comprendere la vera causa della mancanza di sensibilità al fine di risolvere il problema.

Pianificare un appuntamento con il tuo ginecologo è un buon primo passo per escludere qualsiasi condizione medica che potrebbe essere alla base di questi sintomi.

Altri colpevoli comuni includono lo stress, l’obesità, un disturbo dell’umore non trattato o l’abuso di alcol, droghe o tabacco, afferma.

La linea di fondo? Mentre il tuo desiderio e la tua sensazione potrebbero essere al rallentamento, non dare la colpa al tuo amico vivace. “Di solito non è colpa del tuo vibratore se non colpisce una corsa a casa in camera da letto”, afferma il dott. Ross.