Home News Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, i green corner di Sergio...

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, i green corner di Sergio Costa

CONDIVIDI

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, i green corner preventivati da Costa. Nel Decreto Legge Clima, appaiono gl’incentivi ai prodotti sfusi

riduzione dei rifiuti
riduzione dei rifiuti

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è iniziata il 16 novembre e si concluderà il 24. In tutta Europa ci saranno moltissime iniziative.

Quest’anno si punterà ad una campagna che mira alla formazione e si chiama Educare alla riduzione dei rifiuti. Si mira quindi a sensibilizzare e formare la popolazione sull’impatto ambientale che la produzione eccessiva di rifiuti e il consumo non ponderato delle risorse.

Le iniziative del Ministero dell’Ambiente e non solo

Si celebra anche in Italia la settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Il nostro paese sta discutendo delle riforme interessanti, che mirano proprio nel concreto alla riduzione dei rifiuti.

Nel Decreto Legge Clima già approvato alla Camera ed in discussione al Senato, si è confermato di confermare gl’incentivi per quei negozi che desiderano installare dei “green corner”, cioè degli angoli per la vendita di prodotti sfusi. Si ridurrebbero quindi i rifiuti.

In proposito il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa si dice felice di poter annunciare che verrà presto approvato il DLC Lima, che tra le misure prevede proprio l’incentivare i green corner che soddisfano appieno l’obiettivo della Settimana europea

“Il provvedimento prevede incentivi per l’allestimento di questi punti vendita, con particolare attenzione per quelli gestiti dai piccoli esercenti e le botteghe di quartiere”

in modo da spingere gli italiani ad abbandonare in modo progressivo l’uso degli imballaggi.

La settimana europea

La Settimana europea per la riduzione dei rifiuti è sicuramente la campagna informativa più importante messa in campo nell’unione Europea con lo scopo d’informare e sensibilizzare i cittadini europei sull’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente.

Essa è nata all’interno del Programma Life+, gestita da un comitato promotore europeo che vede tra i suoi membri la Commissione europea, che ha lo scopo d’indirizzo strategico.

In Italia quest’iniziativa è gestita da Aica, promossa da un comitato che ha come membri il Ministero dell’Ambiente, Cni Unesco. Ci sono anche degli invitati permanenti Utilitalia, Anci, città metropolitana di Torino, città metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, Regione Sicilia, con il supporto tecnico di Erica società cooperativa ed Eco dalle Città.