Home News Semaforo verde per il vaccino Moderna: arrivato l’ok dall’Ema

Semaforo verde per il vaccino Moderna: arrivato l’ok dall’Ema

Dopo quello Pfizer-Biontech, l’Agenzia Europea del farmaco (Ema) ha dato il via libera al vaccino anti-Covid di Moderna, in arrivo in Italia già dalla prossima settimana.

Domani la Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia Italiana del Farmaco analizzerà il dossier.

Approvato vaccino Moderna

Dopo il via libera pervenuto dall’Ema al vaccino Moderna in Ue, questo si appresta a diventare il secondo vaccino anti Covid.

Il primo che aveva avuto la stessa autorizzazione dall’Europa il 21 dicembre passato, era stato quello Pfizer-Biontech.

Come riportato da Ait Europa, in una nota dell’agenzia viene riferito:

“L’Ema ha raccomandato la concessione di un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per il vaccino anti Covid-19 di Moderna”.

Il vaccino Moderna sarà impiegato per prevenire la malattia nelle persone a partire dai 18 anni di età. La sua sperimentazione ha coinvolto in totale circa 30mila persone.

Per dare il via libera al vaccino Moderna, il Comitato per i medicinali ad uso umano (Chmp), ha studiato con attenzione tutti i dati che potevano assicurarne sia la qualità, che la sicurezza nonché l’efficacia del vaccino.

Alla fine ne ha raccomandato il consenso, affinché si potesse procedere alle autorizzazioni per la Commissione europea.

Superare l’emergenza

Secondo quanto affermato da Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Ema:

“Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l’attuale emergenza”.

Inoltre, ha convenuto il direttore esecutivo come tutto ciò sia una palese dimostrazione di quanto impegno venga profuso da tutte le parti che hanno un potere decisionale in merito.

Da Cooke è arrivata anche una rassicurazione riguardo il controllo dei vaccini, che saranno monitorati esattamente “come per tutti i medicinali”, perché ne sia assicurata l’efficacia e una protezione continua.

Parlando del via libera al vaccino Moderna, il ministro della Salute Roberto Speranza ha scritto sui social:

“La sfida è ancora dura, ma quello di oggi è un altro importante passo avanti contro il virus”.

Il passo seguente all’approvazione da parte dell’Agenzia Europea dei Medicinali del vaccino Moderna vede la Commissione Tecnico Scientifica di Aifa riunirsi giovedì 7 gennaio 2021, per fare le valutazioni del dossier, circa il rilascio dell’autorizzazione all’immissione in commercio in Italia e programmarne l’impiego nel SSN.