Home Politica Sea Watch, Intesa tra Conte e Salvini: “10 migranti ospitati in Italia”

Sea Watch, Intesa tra Conte e Salvini: “10 migranti ospitati in Italia”

CONDIVIDI

Dopo una lunga notte, si è giunti ad una “intesa” tra il Premier Conte e il Vice Premier Salvini. Non più di 10 Immigrati verranno ospitati in Italia, presso la Chiesa Valdese.

10 migranti verranno ospitati in Italia dalla chiesa Valdese

Nella notte, dopo numerose polemiche e scontri verbali tra il Premier Giuseppe Conte e il Vice Premier Matteo Salvini, si è giunti ad una intesa, per cui circa 10 migranti provenienti dalle navi Ong Sea Eye e Sea Watch, approderanno in Italia e verranno ospitati dalla Chiesa Valdese.

Giuseppe Conte: “Manteniamo l’impegno ad accogliere donne e bambini”

L’Italia dunque accoglierà circa 10 migranti tra donne e bambini, cercando di evitare la divisione dei nuclei familiari, e lo farà nel momento in cui l’Europa rispetterà il suo impegno, ovvero quello di accogliere i circa 200 migranti sbarcati in estate tra Pozzallo e Catania, i quali sarebbero dovuti essere già ricollocati nel mese di Agosto.

Il  Premier Giuseppe Conte in merito, ha dichiarato che al più presto vi sarà un incontro con il Commissario dell’Unione Europea al fine di eseguire la ricollocazione dei 200 migranti, i quali sarebbero dovuti essere collocati in Germania già a partire dal mese di Agosto:

 “In attesa dei trasferimenti da Malta di queste poco piu’ di 10 persone Conte chiedera’ un incontro urgente con il commissario Ue Dimitris Avramopulos per far eseguire la ricollocazione degli oltre 200 migranti che da agosto l’Italia aspetta che siano accolti dalla Germania, dall’Olanda e da altri 7 Paesi europei che non hanno dato seguito agli impegni”

Matteo Salvini: “Io non cambio idea”

Poi Matteo Salvini ribadisce che i 10 migranti non approderanno in Italia prima della ricollocazione dei 200 che dovranno essere come prima accennato ricollocati in Germania:

“Io non cambio idea, anzi faccio due passi in avanti. Non ci sara’ alcun arrivo in Italia finche’ l’Europa non rispettera’ gli impegni presi con l’Italia, accogliendo i 200 immigrati sbarcati in estate tra Pozzallo e Catania che dovevano gia’ essere ricollocati”

Poi conclude sottolineando che, nel caso in cui dovessero esserci nuovi sbarchi  sarà a “costo zero” per le tasche dei cittadini Italiani:

“Il governo e’ compatto sulla linea rigorosa, porti chiusi, lotta agli scafisti e alle Ong. Aggiungo che ogni nuovo eventuale arrivo dovra’ essere a costo zero per i cittadini Italiani”