Home News Scuole primarie: scatta l’obbligo di indossare la mascherina anche ai banchi

Scuole primarie: scatta l’obbligo di indossare la mascherina anche ai banchi

CONDIVIDI

La mascherina dovrà essere indossata da chiunque sia presente a scuola, anche tra i banchi della scuola primaria.

scuola mascherina

 

A partire dalle scuole primarie e, per bambini sopra i 6 anni, ora è obbligatorio stare a scuola con la mascherina, sempre.

Al banco con la mascherina

Tra tanti Dpcm, l’ultimo chiarisce come sia ora obbligatorio indossare i dispositivi di protezione anche durante le lezioni, compresa la scuola primaria.

Inoltre nel caso delle classi in cui sia presente il tempo pieno, i bambini dovranno averne in dotazione una seconda.

Il regolamento ministeriale non fa distinzioni tra zone di appartenenza, poco importa se si faccia parte della zona rossa o gialla: l’obbligo vale per tutti.

Ecco quanto ha previsto in una circolare il capo dipartimento del ministero dell’Istruzione, Marco Bruschi: “L’invito a indossare la mascherina, chirurgica, di comunità o lavabile, va intesa in ogni locale scolastico, anche se gli alunni sono seduti al banco e a prescindere dalle distanze che erano state indicate nei precedenti protocolli (1 metro tra le rime buccali).

Sono sempre esclusi dall’obbligo i bambini di età inferiore ai 6 anni, ma anche tutti i portatori di disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.

Va ricordato inoltre che le mascherine chirurgiche fornite dalla struttura del commissario Arcuri, siano circa 11 milioni  dispositivi al giorno.

Tuttavia se si desidera indossare mascherine monouso o lavabili, auto prodotte, devono essere fatte in materiali idonei a dare la corretta barriera e il comfort idoneo alla respirabilità.

Le mascherine portate da casa devono essere per forma e aderenza conformi e devono coprire dal mento al di sopra del naso.

Genitori e obblighi

Non tutti i genitori stanno vivendo questi giorni di alternanza di regole allo stesso modo. L’obbligo di mascherina al banco per i bambini, ha visto i genitori mostrare opinioni differenti e a volte in contrasto tra loro.

Infatti alcuni hanno diffidato i presidi dall’obbligare i figli al loro uso, anche in condizioni non statiche.
Molti genitori sono preoccupati che un uso prolungato del dispositivo di protezione fino a otto ore di lezione possa essere loro dannoso.

Per quanto, da parte del pediatra Alberto Villani, membro del Cts, ci sia stata una rassicurazione sul piano clinico. Come riporta anche la Repubblica, secondo il medico l’uso prolungato della mascherina nei bambini non produrrebbe alcalosi, e che la quantità della propria anidride carbonica respirata è davvero impercettibile.