Home News Scuola, oggi ritornano in classe gli studenti del Trentino Alto Adige

Scuola, oggi ritornano in classe gli studenti del Trentino Alto Adige

CONDIVIDI

Ogni scuola avrà il proprio referente Covid. Novità anche per quanto riguarda i licei, che inizieranno l’anno scolastico con lezioni a distanza.

scuola
Sarebbero ancora molte le scuole in attesa dei nuovi banchi monoposto.

Quest’oggi, 7 settembre, rientreranno a scuola i primi studenti italiani. Si tratta di quelli della provincia autonoma di Bolzano, i quali saranno i primi a rientrare in classe dopo la pandemia ed il conseguente lockdown. Nelle prossime due settimane, inoltre, dovrebbe toccare al resto degli istituti italiani.

Dopo mesi difficili da quest’oggi le scuole ricominceranno ad accogliere gli studenti

“Abbiamo lavorato tanto per minimizzare i rischi. E a scuola chiederemo un sacrificio a tutti, studenti e personale, per seguire regole e comportamenti”.

Queste le parole della ministra Lucia Azzolina rilasciate a TgCom 24. Nel corso dell’intervista però, quest’ultima ricorda come la scuola non sia un posto immune dal contagio ed il rischio di ammalarsi c’è sempre. Nonostante il nuovo anno scolastico sia ormai alle porte c’è ancora un nodo da sciogliere, quello legato alle cattedre.

Restano ancora diverse incognite sugli insegnanti

Sono infatti, a detta della ministra, circa 250mila le postazioni ancora vacanti. Per arginare il problema si è utilizzato lo strumento chiamato “call veloce“, quest’ultimo sarebbe dovuto servire a consentire lo spostamento degli insegnanti fuori regione. Purtroppo però, l’esperimento non è andato a buon fine, infatti su circa 10mila domande solo 2.500 trasferimenti sono andati in porto.

Ulteriori incognite sono rappresentate dall’arrivo dei nuovi banchi monoposto. Nonostante siano già iniziate le consegne, infatti, sembra che per le scuole del sud Italia, queste non avverranno prima di ottobre. Secondo le ditte incaricate, inoltre, ci potrebbero essere persino ulteriori rallentamenti che porteranno la consegna dei banchi a slittare a novembre.

Per quanto riguarda le scuole superiori, infine, sembra che per questo primo periodo si ricomincerà da dove si era a giugno, ossia con il Dad. Infatti, a quanto sembra, i licei sono quelli meno attrezzati al momento e ricorreranno alla didattica a distanza e alle classi a turni, in caso di alcune scuole, per ricominciare l’annata scolastica.