Home Salute & Benessere Scottatura solare, 3 rimedi naturali per lenire la bruciatura

Scottatura solare, 3 rimedi naturali per lenire la bruciatura

CONDIVIDI

Hai passato la giornata ad abbronzarti ma ti è venuta una scottatura solare? Ecco 3 rimedi naturali per alleviare il dolore e lenire la bruciatura.

ragazza di spalle con scottatura solare

L’abbronzatura chiama e la donna risponde: quante di voi già hanno preso la prima scottatura solare della stagione?

Avere la pelle abbronzata è un must per tutti ma bisogna stare attenti a non bruciarsi o si rischiano ustioni e tumori della pelle.

Mettere la crema solare adatta al proprio fototipo di pelle prima di esporsi al sole è importante per proteggersi e sarebbe meglio evitare di stare sotto il sole nelle ore più calde della giornata.

Se ti bruci la pelle diventa rossa, dolorante e bollente. Per ustioni non gravi puoi usare dei rimedi semplici e naturali per lenire la pelle irritata e arrossata. Sarà importante non esporre la parte bruciate ai raggi solari nei giorni successivi o la bruciatura peggiorerà.

Ecco 3 rimedi naturali e semplici per le scottature solari!

3 Rimedi naturali per la scottatura solare

Ci sono 3 rimedi naturali per lenire la pelle bruciata dalla scottatura solare. Se la bruciatura è troppo estesa e si formano pustole o grandi bolle d’acqua si consiglia di andare dal medico o in ospedale.

Bagno di avena o bicarbonato

Un bel bagno rinfrescante e rigenerante che possa lenire la pelle bruciata? Un bagno nel latte di avena oppure in acqua e bicarbonato. Rimanete ammollo per almeno 20 minuti lasciando che la pelle assorba bene gli eccipienti rigeneranti.

La pelle sarà naturalmente esfoliata dalle cellule morte e il rossore sarà attenuato.

Aloe vera

Se avete una pianta di aloe in giardino tagliate un pezzo di foglia e spremete il contenuto liquido gelatinoso e trasparente. Spalmatelo sulla bruciatura e lasciatelo assorbire!

Ripetete l’operazione 4-5 volte al giorno fino a totale guarigione della zona interessata dalla scottatura.

L’aloe è insieme alla calendula la pianta per eccellenza contro le bruciature. Potete acquistare prodotti farmaceutici a base di aloe in caso non abbiate la pianta in casa.

Leggi anche: Creme solari, sostanze chimiche dannose rimangono nel sangue

Patate crude

Pelate la patata, tagliatela a metà e strofinatela delicatamente sulla zona bruciata.

Più tempo la superficie della patata starà a contatto con la pelle meglio sarà: la solanina al suo interno aiuterà la cicatrizzazione della pelle e la rigenerazione dei tessuti.

Lasciate agire per almeno 15 minuti e ripetete l’operazione per 2-3 volte al giorno.