Home News Erdogan, nuovo scontro con Macron sul trattamento dei musulmani in Francia

Erdogan, nuovo scontro con Macron sul trattamento dei musulmani in Francia

CONDIVIDI

Erdogan accusa l’ Europa: contro i musulmani una campagna di linciaggio simile a quella contro gli ebrei prima della Seconda Guerra Mondiale.

L’invito del presidente turco al suo popolo è quello di boicottare i prodotti francesi.

Erdogan va allo scontro

Come riportato anche da TG24, non usa mezzi termini il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, la sua un’accusa verso l’Europa, rea di avere un comportamento, verso i mussulmani, simile a quello tenuto nei confronti degli ebrei.

Secondo le parole di Erdogan in Europa si sta compiendo una campagna di linciaggio:

“simile a quella contro gli ebrei prima della Seconda Guerra Mondiale”.

Queste le parole dure che  presidente turco ha pronunciato. Ma non si è fermato a questo. Infatti il presidente turco ha invitato la popolazione a  boicottare i prodotti francesi, dopo che il presidente francese Emmanuel Macron aveva chiesto non continuare su questa linea.

Francia e Turchia vivono un periodo di tensione che riguarda diverse aree di crisi – dalla Libia al Mediterraneo orientale al Nagorno Kharabakh . La “febbre è salita” dopo l’avvenuta decapitazione di un professore francese di storia e geografia.

Parole di condanna dall’Europa

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte circa le parole rivolte da Erdogan a Macron le ha definite inaccettabili di nessun aiuto all’agenda positiva che l’Ue vuole perseguire con la Turchia, dando al presidente Emmanuel Macron piena solidarietà.

Della stessa linea di condotta Angela Merkel, che tramite il suo portavoce Steffen Seibert definisce le parole di Erdogan diffamatorie e assolutamente inaccettabili.

Tuttavia sono diversi giorni che  viene perseguita una campagna di boicottaggio dei prodotti francesi in diversi Paesi musulmani come: Kuwait, Libia, Qatar.

Non solo, anche in Giordania, nonostante sia considerato un alleato storico della Francia ci sono azioni di boicottaggio dei prodotti francesi.

Come risposta alle accuse di Turchia e Pakistan di essere un incitatore all’islamofobia, Macron nei giorni scorsi aveva twittato un messaggio in francese, inglese e arabo, chiedendo che si fermasse l’incitamento all’odio in atto.