Home News Scomparso a causa del covid il doppiatore Claudio Sorrentino

Scomparso a causa del covid il doppiatore Claudio Sorrentino

Claudio Sorrentino è scomparso all’età di 76 anni lasciando un vuoto incolmabile nel mondo della spettacolo.

Sorrentino
L’uomo ha avuto anche un suo programma radiofonico (foto di movieplayer.it).

Il covid ha fatto un’altra vittima illustre. Quest’oggi, infatti, è scomparso il noto personaggio del mondo dello spettacolo Claudio Sorrentino. A dare la notizia della dipartita dell’uomo, a soli 76 anni, il Museo del Cinema di Catania.

L’uomo ha doppiato Richie Cunningham in Happy Days

Sorrentino era nato il 18 luglio 1945 a Roma ed è conosciuto al grande pubblico soprattutto nel ruolo di doppiatore. Per anni l’artista, infatti, è stato la voce italiana di attori del calibro di Mel Gibson e John Travolta, ma anche di Ron Howard, il Richie Cunningham di Happy Days.

Una carriera nel mondo dello spettacolo iniziata prestissimo per Sorrentino. Il suo primo doppiaggio, infatti, avvenne nel 1956 con il film “L’ultima carovana“. Successivamente la voce del doppiatore iniziò ad essere associata a determinati personaggio.

Oltre al già predetto Richie Cunningham di “Happy Days”, Sorrentino ha dato vita alle azioni di Bruce Willis in “Die Hard – Duri a morire“, “Die Hard – Vivere o morire” e “Die Hard – Un buon giorno per morire“, a Sylvester Stallone in “Cop Land“, a Willem Dafoe in “L’ultima tentazione di Cristo“, e anche a Ryan O’Neal in “Love Story“.

Nel 1970 Sorrentino ha dato la voce anche a Topolino

Tra i nomi meno conosciuti doppiati dall’artista, inoltre, Jeff Bridges, Mickey Rourke, Geoffrey Rush, Gerard Depardieu, Daniel Day-Lewis e Russell Crowe. Menzione d’onore, infine, anche per Topolino interpretato negli anni ’70 per i programmi Rai.

Alla fine degli anni ’90, inoltre, l’uomo passò al programma radiofonico “I suoni del cinema” di cui ne divenne conduttore. Non solo cinema e spettacolo però, l’artista fu coinvolto anche nel sociale arrivando a fondare il Segretariato sociale della Rai. Infine, non è stata confermata ancora una data per i funerali anche se è certo che il tutto avverrà in forma privata.