Home News Sardegna e Puglia, sono qui le acque migliori per la balneazione!

Sardegna e Puglia, sono qui le acque migliori per la balneazione!

CONDIVIDI

Sardegna e Puglia possono vantare le più migliori acque d’Italia. Queste due regioni si trovano in vetta alla classifica delle acque di balneazione.

acque balneazione

Le migliori acque di balneazione in Italia si trovano in Puglia e Sardegna. Secondo i dati del Sistema nazionale per la prevenzione ambientale pubblica e quelli del monitoraggio frutto del lavoro di tutte le Agenzie sono usciti in contemporanea. Dal loro incrocio risulta che il 99,7% delle acque sono classificate come eccellenti.

Le acque italiane

In generale le acque dei nostri mari risultano pulite: il 95% degli oltre 6.000 km delle coste italiane esaminate, sono state classificate come eccellenti. Le analisi riguardano sia le coste marine che le acque dolci superficiali di laghi e fiumi, dove le acque sono balneabili. Le campionature sono fate almeno una volta al mese da Arpa/Appa, durante la stagione per tutelare i bagnanti.

A partire dal 2010 col D. Lvo 116/2008 e poi col DM 97/2010 si è recepito la Direttiva europea 2006/7/CE sulle Acque di Balneazione. Grazie a queste norme, per tutelare la salute umana si monitorano gli enterococchi intestinali ed escherichia coli, cioè due indicatori di contaminazione fecale. L’SNPA spiega che vengono dati delle votazioni alle acque che vanno da scarse ad eccellenti:

“Per ciascuna “acqua di balneazione” sono individuati i punti di monitoraggio rappresentativi della qualità dell’intera area. Complessivamente in una stagione balneare le agenzie ambientali effettuano oltre 24.000 campionamenti e altrettante analisi di laboratorio per determinare la presenza dei due parametri microbiologici che indicano la qualità dell’acqua di balneazione, per un totale, quindi, di oltre 48.000 determinazioni analitiche”

Le valutazioni inoltre dipendono dall’andamento dei dati storici degli ultimi 4 anni. Possono vantare ottimi risultati anche Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Basilicata e Sicilia, con oltre il 90% delle acque eccellenti. Purtroppo per le province di Agrigento, Catania e Messina, non abbiamo risultati.

Abbiamo comunque un’eccellenza a livello europeo, che vede le acque di balneazione eccellenti l’85%, anche se molti paesi sono ben al di sotto di questa percentuale. Anche e acque dolci balneabili vantano molte eccellenze. I laghi ed i fiumi vantano 390 chilometri classificate come “eccellenti”.