Home Casi Sarah Scazzi, la rivelazione inedita sui diari: la mossa di Sabrina Misseri

Sarah Scazzi, la rivelazione inedita sui diari: la mossa di Sabrina Misseri

CONDIVIDI

Il caso della piccola Sarah Scazzi ha sempre e ancora molti punti interrogativi: ora emerge la mossa di Sabrina Misseri sui diari della vittima. Che cosa ha fatto?

Sarah Scazzi, la rivelazione inedita sui diari: la mossa di Sabrina Misseri

Si ritorna sul caso della piccola Sarah Scazzi e del racconto sulla mossa di Sabrina Misseri in merito ai diari scritti dalla vittima con dettagli inediti.

Il racconto di Concetta Serrano in diretta Facebook

La mamma della vittima, Concetta Serrano, ha dedicato del tempo ad una diretta Facebook insieme ai due avvocati che l’hanno assistita durante il duro processo – Nicodemo Gentile e Antonio Cozza.

La mamma ha parlato nuovamente del delitto e degli ultimi momenti passati con la figlia, prima di non rivederla mai più. Come riporta UrbanPost, la mamma di Sarah si è soffermata sul fatto che sia la sorella e sia la nipote ancora oggi non confessino il delitto.

Secondo Concetta, le due donne continuano a negare l’omicidio con la speranza che le persone possano avere il dubbio su cosa sia accaduto veramente quel terribile giorno. Bisogna considerare infatti che alcuni utenti non hanno la piena consapevolezza dell’accaduto, non essendoci testimoni oculari e non essendo stata trovata l’arma del delitto.

Ai tempi, il fioraio Giovanni Buccolieri aveva raccontato di aver assistito al sequestro della vittima da parte di due donne: ma questa confessione ai Carabinieri era stata successivamente ritirata, evidenziando di aver sognato tutta la scena.

La mossa di Sabrina sui diari di Sarah

Durante la diretta, Concetta racconta inoltre un dettaglio in merito alla sera della scomparsa. Sabrina Misseri infatti si è recata a casa di Concetta e Sarah alle ore 20 del 26 agosto 2010, chiedendo di visionare i diari della giovane. In quel frangente è riuscita quindi a leggere cosa avesse scritto Sarah nelle ultime ore, sottolineando alla zia che fossero stati gli stessi Carabinieri a chiederle di trovare dei possibili indizi:

“Sabrina non voleva mettere in mezzo a questa storia Ivano”

All’interno dei diari di Sarah infatti erano stati annotati tutti gli episodi, gli incontri, i litigi e l’innamoramento verso Ivano. La preoccupazione di Sabrina a poche ore dalla scomparsa è stata vista come illogica, per poi avere un risvolto nel tempo e nella figura di Ivano in tutta questa storia.