Home News Sanità: infermieri di territorio, ambulanze Covid e terapie intensive

Sanità: infermieri di territorio, ambulanze Covid e terapie intensive

CONDIVIDI

Sanità, una nuova iniezione di risorse nel Decreto Rilancio

Nel Decreto Rilancio sono 3,25 miliardi di euro le risorse stanziate per essere investite nella sanità: “Rilancio salute” ridisegna il Servizio sanitario nazionale dopo la prima fase dell’emergenza coronavirus.

Salgono a 4.200 i contratti di specializzazione, via l’IVA sulle mascherine, bonus baby sitting a 2.000 euro e assunzioni per 9.600 infermieri e 1.200 assistenti sociali.

Ecco una sintesi dettagliata di tutti gli interventi previsti per la sanità.

Piani di assistenza territoriale

Per rafforzare l’offerta sanitaria e sociosanitaria territoriale le Regioni sono chiamate ad adottare piani di potenziamento e riorganizzazione della rete assistenziale, che devono contenere specifiche misure di identificazione e gestione dei contatti, di organizzazione dell’attività di sorveglianza attiva effettuata a cura dei Dipartimenti di Prevenzione.

I piani dovranno essere monitorati congiuntamente dal Ministero della salute e dal Ministero dell’economia e delle finanze in sede di monitoraggio dei citati programmi operativi.

Riordino della rete ospedaliera in emergenza Covid-19

Le regioni dovranno garantire l’incremento di attività in regime di ricovero in Terapia Intensiva, tramite apposito Piano di riorganizzazione.

Sarà resa strutturale la dotazione di almeno 3.500 posti letto di Terapia Intensiva.

Incarichi di lavoro per specializzandi

Gli incarichi di lavoro per gli specializzandi dell’ultimo e penultimo anno avranno una durata di 6 mesi, prorogabile in ragione dello stato di emergenza fino a 31 dicembre 2020.

I medici specializzandi restano iscritti alla scuola di specializzazione universitaria e continuano a percepire il trattamento economico previsto dal contratto di formazione specialistica, integrato dagli emolumenti corrisposti in proporzione all’attività lavorativa svolta.

Incremento delle borse di studio degli specializzandi

E’ stata autorizzata una spesa di 105 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 e di 109,2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024, per finanziare 4.200 contratti di formazione specialistica.

Modalità straordinarie di svolgimento dei Concorsi pubblici presso il Ministero della salute e l’Istituto Superiore di Sanità

Si introduce la possibilità per il Ministero della salute di procedere alle assunzioni a tempo determinato di 40 dirigenti sanitari medici, 12 dirigenti sanitari veterinari e 91 funzionari tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, mediante concorsi per titoli ed esame orale, da svolgersi con modalità telematiche.