Home Spettacolo Sandro Mayer, la figlia Isabella: ” Ecco come è morto mio padre”

Sandro Mayer, la figlia Isabella: ” Ecco come è morto mio padre”

CONDIVIDI

Sandro Mayer , la figlia Isabella intervistata a Pomeriggio Cinque. Il direttore di molte testate giornalistiche è morto a 77 anni a causa di una malattia

La morte di Sadro Mayer, uno dei migliori giornalisti della storia, ha lasciato il mondo dello spettacolo senza parole. La sua scomparsa è stata improvvisa, sopratutto per amici e parenti.

Barbara D’Urso, nella puntata di oggi a Pomeriggio Cinque, ha ritagliato un piccolo spazio per omaggiare il grandissimo Sandro Mayer. La padrona di casa, amica del giornalista,  con grande sforzo ha intervistato la figlia di Sandro, Isabella che incinta di 7 mesi , ha cercato di ricordare con grande dolore, il suo papà scomparso questa mattina proprio a causa di una grave malattia. Nessuno sospettava che Sandro fosse malato, lo stesso giornalista infatti, ha mantenuto una grande riservatezza, cercando di tener nascosta  la malattia fin al momento della sua dipartita.

Sandro Mayer era malato

Isabella Mayer, incinta del suo secondo bambino, ha cercato di raccontare tra emozione e tristezza la malattia del padre. Tutto è successo all’improvviso proprio quando, il 10 novembre è finito in ospedale a causa di una brutta infezione. Pare infatti che Sandro sia andato via dalla TV proprio perché non amava farsi vedere in quella situazione dai suoi colleghi. I familiari  hanno pensato fosse soltanto un problema lieve, ma in pochissimo tempo Sandro è volato via senza preavviso, lasciando un vuoto incolmabile nei cuori di chi lo amava. La figlia Isabella inoltre aggiunge:

“Non amava parlare di sé malato. Mi piace ricordarlo per altro, non parlare della malattia che ce l’ha portato via in una, due settimane”

Il grandissimo giornalista, secondo quanto raccontato dalla figlia, è morto a Milano e non a Roma come hanno specificato in tanti.

Isabella Mayer :” Lo ricordo con il sorriso”

L’emozione per Isabella è tanta, non vuole parlare della malattia e di come sia morto il padre, ha preferito infatti ricordare il suo papà per i ricordi belli che le ha lasciato nel cuore :

“L’ultima volta che l’ho visto sono andata via perché dovevo fare un’ecografia e lui, sorridente, mi ha chiesto di mandargli una foto. Mi ha salutato col sorriso”