Home Spettacolo Sandra Milo senza soldi ‘Costretta a lavorare a 87 anni per mantenere...

Sandra Milo senza soldi ‘Costretta a lavorare a 87 anni per mantenere i miei figli’: il dramma

CONDIVIDI

La nota attrice e conduttrice italiana si lascia andare in un’amara confessione: costretta a lavorare a 87 anni per mantenere i suoi figli.

Sandra Milo
Sandra Milo

La pandemia da coronavirus ha messo in ginocchio l’economia mondiale e molte persone sono rimaste senza lavoro. Tra questi anche alcuni familiari di Sandra Milo. A tal proposito, la nota conduttrice si è lasciata andare in un’amara confessione.

L’amara confessione di Sandra Milo

Nei mesi scorsi, così come ancora oggi, il mondo intero è alle prese con un nemico invisibile: il coronavirus. Il diffondersi della pandemia, oltre a mettere in ginocchio la sanità di diversi paesi, ha messo a dura prova l’economia mondiale. Molte delle persone hanno perso il lavoro e tra questi anche alcuni familiari di Sandra Milo. In merito a questa delicata situazione, la nota attrice si è lasciata andare in una triste confessione.

In una lunga intervista al settimanale Nuovo, la conduttrice ha precisato che, nonostante abbia ben 87 anni, continua a lavorare sul piccolo schermo per aiutare la sua famiglia.

L’intervista alla nota attrice

In una recente intervista rilasciata al settimanale Nuovo, Sandra Milo ha parlato della difficile situazione familiare. La nota attrice, infatti, ha affermato che continua a lavorare in tv per mantenere i suoi figli, Azzurra e Ciro, che attualmente sono disoccupati. Suo figlio, inoltre, è anche padre di un bambino di 7 anni, Flavio e anche sua moglie è senza lavoro.

Ammette che è stato un periodo difficile anche per lei perché, durante il lockdown, si è trovata senza lavoro all’improvviso. L’attrice avrebbe dovuto debuttare a Milano con lo spettacolo “Ostriche e caffè”. Tuttavia, a causa del covid-19, è saltato tutto.

Nonostante questa situazione, la conduttrice non si perde d’animo e continua a lavorare per il bene della sua bellissima famiglia.