Home News Russia, inchiesta svela chi è coinvolto nell’avvelenamento Navalny

Russia, inchiesta svela chi è coinvolto nell’avvelenamento Navalny

CONDIVIDI

Navalny accusa Putin e i servizi segreti russi di aver architettato il suo avvelenamento. Un’inchiesta rivela i nomi delle persone coinvolte.

navalny

Il sito Bellingcat ha scelto di collaborare con Cnn e Der Spiegel per portare aventi un’indagine sul caso Navalny.

Sono venuti alla luce i nomi delle persone coinvolte nell’avvelenamento di Navalny, un’operazione avvenuta nel 2017 per far tacere l’avversario di Putin.

Indagine sul caso Navalny

Navalny ad ottobre 2020 aveva rilasciato un’intervista al settimanale russo Der Spiegel affermando con convinzione che dietro all‘attentato alla sua salute ci sia sempre stato Putin.

I sicari e le persone coinvolte nell’avvelenamento hanno un nome e un volto, l’indagine attuata dalle tre riviste hanno fornito maggiori informazioni in merito all’attentato fatto ai danni di Alexei Navalny l’estate scorsa.

Le persone coinvolte sono parte di una cellula dei servizi segreti russi, proprio il sito Bellingcat lo ha rivelato con un’inchiesta portata avanti con The Insider, Der Spieger e la Cnn.

Sono otto le persone che risultano aver preso parte all’avvelenamento, tutti agenti dell’ex Kgb e della Fsb che fanno capo all’oppositore di Navalny, il premier in carica Vladimir Putin.

L’avvelenamento di Navalny: i dettagli

Tre degli agenti coinvolti avevano scortato Navalny in un viaggio a Tomsk in agosto, proprio in durante il percorso l‘uomo è stato avvelenato. I nominativi delle tre persone responsabili sono: Alexey Alexandrov e Ivan Osipov, due medici, e Vladimir Panyaev legato alla Fsb.

Lo stratagemma per eliminare Navalnny è stato architettato nell’estate del 2017 quando annunciò l’intenzione di candidarsi come oppositore di Putin alle elezioni.

L’indagine condotta ha preso in considerazione molti dati e analisi. Tra queste report, informazioni da banche dati e analisi di diverse fonti tra cui anche biglietti di voli e metadati delle compagnie telefoniche. Tutti i dati analizzati facevano riferimento agli ultimi 2 anni.

I risultati delle indagini hanno svelato che anche il Vladimir Bogdanov e Alexander Bortnikov sono stati coinvolti nell’operazione trovandosi ai vertici della gestione della stessa. Entrambi riferiscono direttamente a Vladimir Putin.

La cellula che ha attaccato Alexei Navalny, si legge su IlCorrieredellaSera, opera sotto mentite spoglie: è meglio conosciuta come unità Militare 34435 oppure anche con il nome di NII-2. Navalny incolpa Putin per l’avvelenamento, l’uomo non ha più dubbi in merito oramai.