Home Cronaca Rovigo, uccide il padre con un paio di forbici: arrestato

Rovigo, uccide il padre con un paio di forbici: arrestato

CONDIVIDI

Il drammatico omicidio è accaduto la notte scorsa a Corbola, provincia di Rovigo. Un uomo di 45 anni ha ucciso il padre con un paio di forbici.

L’uomo è ora in stato di fermo, in attesa della convalida dell’arresto. Il padre è morto qualche ora dopo l’arrivo in ospedale.

Omicidio a Rovigo: la ricostruzione della tragedia

Erano circa le 19:30 di mercoledì 5 agosto quanto a Corbola, frazione di Rovigo, un uomo di 45 anni ha ucciso il padre con un paio di forbici.

Come riferisce anche Fanpage, il 45enne, che pare soffrisse di disturbi psichici, ha piantato un paio di forbici nel collo del padre, Terenzio Roma, 85 anni. L’anziano, che sembrava essere stato ferito in maniera lieve, è morto in serata all’ospedale di Adria.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, pare che il 45enne abbia ferito il padre, malato terminale, ormai allettato nell’abitazione che i due condividevano a Corbola. Sul posto sono giunti immediatamente ambulanza e forze dell’ordine.

Figlio affetto da disturbi psichici

Nella piccola comunità veneta tutti sapevano della malattia dell’anziano e della difficile situazione psichica del figlio, suo omonimo. Pare che il 45enne non abbia mai manifestato segni di aggressività.

Da tempo era seguito da alcuni specialisti. Con l’anziano padre, logorato dalla malattia, aveva sempre convissuto, sembra anche piuttosto pacificamente.

Ieri, il raptus e la follia hanno avuto la meglio, e Terenzio Roma è morto per mano del figlio. Non è ancora noto il movente del delitto.

Il 45enne è ora in stato di fermo, il sostituto procuratore ha aperto un’indagine per omicidio.