Home Spettacolo ‘Finita in carcere: 3000 euro di cauzione’: Rosanna Lambertucci, la drammatica truffa...

‘Finita in carcere: 3000 euro di cauzione’: Rosanna Lambertucci, la drammatica truffa sulla figlia Angelica

CONDIVIDI

Pomeriggio 5, la triste confessione di Rosanna Lambertucci: “I minuti più brutti della mia vita”

Rosanna Lambertucci
La triste confessione a Pomeriggio 5: la conduttrice è riuscita a sventare una truffa, ecco le sue parole

La trasmissione di Barbara D’Urso intrattiene il pubblico a casa non solo con notizie di gossip sui personaggi del mondo dello spettacolo, ma soprattutto con storie di vita quotidiana e argomenti delicati come le truffe. Rosanna Lambertucci, ospite di Pomeriggio 5, ha  raccontato la sua terribile avventura: ecco cosa ha detto.

Rosanna Lambertucci: il racconto a Pomeriggio 5

I volti noti della televisione spesso sono le ‘vittime’ preferite dei truffatori. Lo sa bene Rosanna Lambertucci che, al suo mal grado, è stata vittima di una truffa. In una recente intervista al settimanale Nuovo, la conduttrice di La salute vien mangiando in onda su Alice Tv, ha già raccontato questa terribile esperienza.

Nella puntata di ieri pomeriggio, ospite del salotto di Barbara D’Urso, la conduttrice è tornata a parlarne per mettere in guardia i telespettatori e per far si che episodi di questo tipo non capitino più: il suo racconto.

Le parole della conduttrice

Un’esperienza che sicuramente non scorderà più quella vissuta da Rosanna Lambertucci. La conduttrice ha raccontato che ha ricevuto una chiamata da parte del suo avvocato nel quale si diceva che Angelica (sua figlia che era in vacanza con il suo compagno) fosse finita in carcere. Per liberare la figlia, Rosanna avrebbe dovuto pagare circa tremila euro. Tuttavia, la conduttrice non ha creduto ad una sola parola e così è riuscita a sventare la truffa:

E’ pericoloso, Barbara, perché, credimi, in quei minuti che possono essere stati circa 12 o 13 minuti, può venire un infarto“.

E poi ha aggiunto:

 “E poi mi sono detta: ma tu pensa quante persone ci cadono. Ci sono cadute persone anziane con questa storia dei figli o dei nipoti“.

Insomma, con la sua testimonianza la giornalista spinge a restare vigili anche in momenti in cui l’emozione può prendere il sopravvento.