Home News Roma, risse tra minorenni sul Ponte della Musica e a Casal Palocco

Roma, risse tra minorenni sul Ponte della Musica e a Casal Palocco

CONDIVIDI

È stato un fine settimana di scazzottate nella capitale. Due tafferugli, uno in periferia, l’altro su uno dei ponti moderni più maestosi di Roma, immancabilmente ripresi dagli smartphone.

Risse a Roma sabato 6 marzo
Litigio

Roma ha mostrato l’aggressività giovanile in un’unica giornata: dapprima uno scontro a due e poi l’ormai classica rissa a decine di persone.

Gli scontri di sabato

Sabato pomeriggio, alle ore 18, è stata la volta di un duello a due. Le ragazze si stavano prendendo a calci e pugni nel centro commerciale di Casal Palocco.L’intervento degli agenti del Lido ha messo fine alla lite.

Lo stesso giorno, ma verso sera, erano le ore 21.00, sul Ponte della Musica si svolgeva il tafferuglio tra due gruppi rivali.

A filmare i ragazzi, anche maggiorenni, è stato un passante. E sono state proprio gli astanti sorpresi dalla violenza dei giovani a chiamare le Polizia.

Gli agenti al loro arrivo, hanno trovato solamente una manciata di ragazzi, che hanno testimoniato. Nessun ragazzo sarebbe stato ferito.

Intanto le immagini dell’accaduto sono state visibili, ma per poco, sul sito Welcome To Favelas.

Un trend in ascesa

Il fenomeno delle risse tra giovanissimi non accenna a fermarsi. Per fare solo qualche esempio c’è stata lo scorso dicembre la rissa a Villa Borghese dove l’età dei duellanti era incredibilmente bassa (10-14 anni), poi lo scontro dalla massiccia partecipazione di Gallarate, finto al violento ritrovo a Prato della Valle a Padova.

Le modalità solitamente, da nord a sud, sono le stesse. L’appuntamento si fissa online, tra le chat di whatsapp e quelle dei social. Ad essere coinvolti sono decine e più spesso centinaia di minorenni.

Poi ci si scontra a mani nude e, nei casi peggiori, con l’ausilio di qualche strumento come una spranga in metallo. Durante la rissa c’è chi riprende, perché poi i video a testimonianza delle risse vengono orgogliosamente condivisi.

Un altro comun denominatore del nuovo passatempo dei teenager sono i futili motivi alla base degli incontri-scontri, forse pretesti per sfogare la rabbia.