Home Cronaca Roma, immigrati aggrediscono passanti e agenti con bottiglie di vetro

Roma, immigrati aggrediscono passanti e agenti con bottiglie di vetro

CONDIVIDI

La Stazione di Roma Termini preda di atti vandalici e furti da parte di malviventi e immigrati. In poche ore si sono infatti registrate due aggressioni.

aggressione roma termini

Gli agenti sono riusciti a fermare due dei tre immigrati in fuga, arrestati per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Aggressioni alla stazione Roma Termini

Violente aggressioni quelle registrate alla stazione Roma Termini nelle ultime ore. Come riferisce anche Il Secolo d’Italia, nella serata di martedì, 11 agosto, un extracomunitario di 19 anni ha seminato il panico nella stazione capitolina.

Il ragazzo ha minacciato i passanti con una bottiglia di vetro rotta in piazza dei Cinquecento, nella zona di Roma Termini. All’arrivo delle forze dell’ordine, il 19enne si è scagliato contro un agente del commissariato di Porta Pia.

I poliziotti lo hanno quindi arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il 19enne ha ferito un agente, che ha dovuto fare ricorso alle cure mediche.

Rapina ad una donna

Nelle vicinanze della stazione un’altra aggressione si è registrata da parte di due immigrati di origine somala, di 25 e 27 anni. Anche loro hanno utilizzato una bottiglia di vetro come arma.

I due hanno sorpreso una donna alle spalle, intimandole di consegnargli il marsupio. La vittima dell’aggressione ha iniziato ad urlare, attirando l’attenzione di un amico.

I due aggressori hanno picchiato l’amico della donna con calci e pugni, poi l’hanno colpito con la bottiglia di vetro, ferendolo. Gli immigrati sono anche riusciti a rubargli il cellulare.

Gli agenti di polizia, intervenuti sul luogo dell’aggressione, sono riusciti a fermare i due malviventi, mentre tentavano la fuga in direzione di via Marsala.