Home Cronaca Roma, furti e rapine nella movida di Trastevere: fermati 3 minorenni

Roma, furti e rapine nella movida di Trastevere: fermati 3 minorenni

CONDIVIDI

Fermati 3 minorenni di Roma, componenti di una baby gang che ha seminato il panico nella movida di Trastevere.

baby gang roma

I 3, tutti originari di Roma e hinterland, hanno colpito almeno 4 volte i giovani frequentatori del quartiere capitolino. I Carabinieri sono riusciti a ricostruire le loro azioni tramite immagini delle telecamere di sorveglianza e testimonianze delle vittime.

Sgominata baby gang a Roma

Individuati e fermati i componenti della baby gang che nel mese di giugno ha seminato il panico nella movida di Trastevere. Come riferisce anche Il Fatto Quotidiano, i componenti della banda di ladri, tra cui una ragazza, sono tre minori di Roma e dell’hinterland capitolino.

Il gip del Tribunale per i minorenni della Capitale ha emesso un’ordinanza ,su richiesta della locale Procura dei minorenni, di custodi cautelare in comunità Le accuse per i 3 giovani sono di furto con strappo, tentata rapina aggravata e rapina aggravata in concorso.

L’incubo della movida

Erano diventati un vero e proprio incubo per i frequentatori della movida di Trastevere, vittime di vìdiversi furti lo scorso mese di giugno.

I militari dell’Arma, attraverso le testimonianze delle vittime, le analisi delle immagini di videosorveglianza del quartiere e dei tabulati telefonici degli indagati, hanno accertato almeno quattro episodi riconducibili ai tre minori.

I componenti della baby gang, due dei quali con precedenti specifici, sono stati quindi collocati in comunità.

Gli indagati frequentano tutti istituti di scuola secondaria.

Sette minori arrestati a Varese

Lo scorso mese di giugno un’altra operazione del genere è stata condotta a Varese. In quel caso erano sette i componenti della baby-gang.

Dei sette ragazzi, tutti minorenni all’epoca dei fatti, per 4 è scattato l’arresto. Gli altri tre sono stati affidati ad una comunità per minori.

La gang aveva compiuto diversi furti e rapine ai danni di coetanei nel 2018. Ad aiutare le indagini, anche un video pubblicato su Instagram, in cui erano ben visibili i volti dei 7 minori.