Home Spettacolo ‘Rocio Munoz Morales e Raul Bova si separano’: “Non averlo vicino è…”

‘Rocio Munoz Morales e Raul Bova si separano’: “Non averlo vicino è…”

CONDIVIDI

Rocio Munoz Morales e Raul Bova si separano “Non averlo vicino è l’unico rammarico.” Si tratta di una crisi o solo di speculazioni?

Rocio Munoz Morales e Raul Bova

Si sta diffondendo una voce che parla di una crisi tra Rocio Munoz Morales e Raoul Bova. Quest’allontanamento sembrerebbe figlio di un riavvicinamento di Raul verso l’ex moglie. Ma a quanto pare la verità è un’altra.

L’intervista di Rocio Munoz Morales

Rocio ha rilasciato un’intervista al settimanale DiPiù Tv, dove ha parlato dei motivi dell’allontanamento da Raoul Bova non è una crisi ma questioni di lavoro. Infatti la colpa è il teatro:

“Non averlo vicino è l’unico rammarico, ma lui pensa alle bambine.”

L’attrice sta lavorando allo spettacolo Parlami d’Amore Mariù insieme ai colleghi Paolo Conticini e Alessandra Ferrara di Parlami d’Amore Mariù, che metteranno in scena questo testo teatrale scritto da Francesco Bellomo. L’attrice spiega:

“Quando mi ha chiamata in pieno Covid per propormi questo spettacolo ho subito accettato. Mi sembrava un sogno e temevo che non si sarebbe potuto realizzare. Invece è andata bene”.

Rocio Munoz Morales ha quindi detto di non aver mai litigato con  Raoul Bova, come alcuni sostenevano e anzi ricorda il loro primo incontro. Dice che si trova molto bene con lui e cha l’ha conosciuto sul set di una fiction di Canale 5 che si chiama Giustizia per Tutti e poi di un successivo spettacolo teatrale.

Rocio e la confessione su Gemma Galgani

Durante l’intervista ha parlato anche di Gemma Galgani. Non sta parlando però della dama torinese del Trono Over di Uomini e Donne. Sta parlando di una santa italiana omonima dell’opinionista a cui l’attrice si dice molto devota

“Mi sono fatta tatuare il suo volto sull’avambraccio sinistro.”

Il tatuaggio nasce da un ha avuto un grave problema familiare:

“L’ho fatto e mi sono recata anche suo santuario, un posto dove torno spesso”.