Home News Quanto guadagna Rocco Casalino, il capo ufficio stampa del premier Giuseppe Conte?

Quanto guadagna Rocco Casalino, il capo ufficio stampa del premier Giuseppe Conte?

CONDIVIDI

Quanto guadagna Rocco Casalino, responsabile della strategia comunicativa del Movimento 5 Stelle?

Quanto guadagna Rocco Casalino, ex Grande Fratello 1 e ora capo stampa e portavoce?

Ex conduttore di Betting Channel, oggi Rocco Casalino è uno dei personaggi chiave della comunicazione dei Pentastellati.

Stipendio Rocco Casalino: a quanto ammonta?

Senza troppi giri di parole, il Capo Ufficio Stampa e Portavoce Rocco Casalino incassa nel complesso esattamente 169.556,86 euro l’anno.

A rivelarlo è lo stesso sito del Governo, che per ragioni di trasparenza ha di recente pubblicato i compensi dei collaboratori della Presidenza del Consiglio.

Scendendo nei dettagli, lo stipendio di base di Rocco Casalino è pari a 91.696,86 euro, a cui poi si vanno ad aggiungere 18.360 euro di indennità e ben 59.500 euro di emulamenti accessori.

Uno stipendio davvero record per Casalino, specie se lo compariamo con quanto incassano i deputati, i senatori e lo stesso premier Conti.

Prima di approdare come Capo Ufficio Stampa dell’attuale Governo Conti, chi era Rocco Casalino? Dove è nato? Quali sono stati i suoi studi? E, la gavetta?

Rocco Casalino: Biografia

Nato a Frankenthal (Germania) il 1º luglio 1972, Rocco Casalino è originario di una famiglia di origine pugliese di Ceglie Messapica (in provincia di Brindisi).

Conseguito il diploma tecnico commerciale col massimo dei voti in Puglia, Rocco studia all’Università di Bologna e si laurea in ingegneria elettronica con specializzazione in ingegneria gestionale.

Successivamente ha conseguito un titolo di Master in business administration (MBA) nel 2000 (lo stesso anno in cui aveva preso parte al Grande Fratello) presso la Shenandoah University a Winchester negli USA.

Alcuni ritengono che sia una fake news.

Nel 2004 conduce per quattro anni su Telelombardia il programma mattutino Buongiorno Lombardia.

Nel 2007 diviene giornalista professionista, iscritto all’ordine della Regione Lombardia.

Dal 2011 incomincia la sua militanza nel Movimento 5 Stelle e dal giugno del 2018 è nominato portavoce e capo dell’ufficio stampa del Premier Giuseppe Conte.