Home Politica Roberto Speranza netto sulla pandemia: “Lavoriamo per evitare un nuovo lockdown”

Roberto Speranza netto sulla pandemia: “Lavoriamo per evitare un nuovo lockdown”

CONDIVIDI

Il Ministro Roberto Speranza netto sulla pandemia e risponde nel suo intento di evitare un nuovo lockdown, che potrebbe essere devastante.

Roberto Speranza netto sulla pandemia: "Lavoriamo per evitare un nuovo lockdown"

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha rilasciato una dichiarazione durante il suo intervento a Rai 3, dove evidenzia di voler evitare a tutti i costi un nuovo lockdown.

Nuovo lockdown: le parole di Speranza

L’intervento come come ospite alla trasmissione condotta da Lucia Annunziata “Mezz’ora in più” è ruotato in merito alla situazione Coronavirus nonché della possibilità di un nuovo lockdown.

Ha evidenziato che il Governo ad oggi sta lavorando giorno e notte proprio per evitare che questo accada nuovamente, essendo che la prima chiusura ha portato dei problemi gravissimi a livello economico e sociale che non possono ripetersi:

“Non c’è un numerino da mettere oltre quale scatta il lockdown, il risultato non è scritto in cielo. quello che accadrà nelle prossime settimane dipende da tutti noi”

Parole forti che ricordano i mesi prima della chiusura totale e che non lasciano ben sperare tutti gli italiani. Il Ministro ribadisce durante il suo intervento che tutto l’esecutivo lavora a norme di sicurezza atte ad evitare tutto questo.

La chiusura avvenuta a marzo ha avuto un impatto devastante sull’economia del Paese ma purtroppo – ribadisce – non può sapere in anticipo quello che accadrà da oggi alle prossime settimane.

La valutazione dell’obbligo di mascherine all’aperto

Si parla in questi giorni del nuovo DCPM con il possibile obbligo di mascherine all’aperto, chiusura scuole e quanto di più possibile per contrastare la pandemia da Covid 19:

“È una delle ipotesi che stiamo valutando. ci sarà un passaggio parlamentare martedì e il governo farà le sue scelte”

Le regole fondamentali riguardano soprattutto il distanziamento sociale, la sanificazione continua e la protezione con le mascherine per evitare quanto più possibile nuovi contagi. Per quanto riguarda le scuole il Ministro ha parlato dei casi:

“ci sono stati pronti interventi da parte dei dipartimenti territoriali”