Home Salute & Benessere Riso bianco, ecco perché NON dovresti più mangiarlo

Riso bianco, ecco perché NON dovresti più mangiarlo

CONDIVIDI

Dal punto di vista nutrizionale, il riso bianco impallidisce rispetto al suo cugino, nella versione integrale.

riso bianco
riso bianco

Il riso bianco viene digerito rapidamente, rapidamente trasformato in zucchero e ti riempie solo per un breve periodo di tempo.

In confronto, il riso integrale viene elaborato lentamente, producendo un flusso costante di carburante per alimentare i muscoli e farti sentire forte.

Il riso bianco è un carboidrato raffinato, simile a quelli che si trovano nel pane bianco, nelle tortillas di farina e nella maggior parte dei cereali per la colazione.

È così inferiore ai cereali integrali che Roxanne B. Sukol, un medico della Cleveland Clinic e direttore medico della sua impresa del benessere, spiega quanto segue.

La dottoressa afferma che le persone dovrebbero semplicemente chiamarlo “carboidrato spogliato” – perché è stato “spogliato di tutto [il suo] valore nutrizionale”

Nel libro “Grocery: The Buying and Selling of Food in America“, Sukol disse all’autore e chef Michael Ruhlman che questi “carboidrati spogliati” erano la sua principale preoccupazione nutrizionale.

I carboidrati raffinati si nascondono anche in dozzine di alimenti trasformati, tra cui barrette di cereali, prodotti da forno, pizze e pasta.

Le diete ricche di carboidrati raffinati sono state legate all’aumento di peso e all’obesità.

Una recensione di 50 studi sulla dieta e sull’aumento di peso pubblicati sulla rivista Food and Nutrition Research ha scoperto quanto segue.

In media, più chicchi raffinati hanno mangiato qualcuno (come pane bianco e riso bianco), più peso tendevano ad aumentare nel periodo di studio.

Al contrario, più cibi integrali venivano mangiati da qualcuno (come pane integrale e riso integrale), meno peso tendevano a guadagnare.

I “carboidrati spogliati” iniziano proprio come i loro cugini integrali.

Nella fabbrica, tuttavia, i produttori di alimenti rimuovono i gusci esterni nutrienti e ricchi di fibre dei cereali, come germe e crusca.

Di conseguenza, i cereali raffinati hanno meno proteine, fibre e vitamine rispetto ai cereali integrali.

Cara Anselmo, nutrizionista e dietista ambulatoriale presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, ha affermato che un altro problema con carboidrati raffinati come il riso bianco è che sono facili da mangiare troppo.

È decisamente più facile esagerare con bevande, carboidrati raffinati, cibi che hanno aggiunto zucchero o sono molto elaborati: sono cose che tendiamo semplicemente a continuare“, ha detto a Business Insider.

Ciò non significa che tutti i carboidrati siano cattivi, tuttavia.

Invece di dire ai clienti di vietare cose come il pane e il riso dalle loro diete, Anselmo consiglia di scambiare cibi con carboidrati raffinati con alternative integrali, come riso integrale e pane integrale.

Le persone devono capire che ci sono carboidrati nutrienti“, ha detto Sukol a Ruhlman.

Questi includono frutta, verdura, molti fagioli e legumi, che secondo Sukol contengono una “matrice di fibre” che rallenta la velocità con cui vengono convertiti in zucchero.