Home Casi “Con una figlia di 4 mesi rischi la morte?” Daniele Nardi, l’alpinista...

“Con una figlia di 4 mesi rischi la morte?” Daniele Nardi, l’alpinista scomparso massacrato dal web

CONDIVIDI

Si sono perse le speranze di trovare Daniele Nardi e Tom Ballard sul Nanga Parbat? Purtroppo si e gli utenti attaccano l’alpinista duramente sul web

Daniele Nardi, chi è l'alpinista scomparso. Messner: "Non ci sono speranze"

Nonostante la preoccupazione per la sorte di Daniele Nardi e Tom Ballard, ora gli utenti attaccano duramente l’alpinista con commenti in merito alla sua scelta. Vediamo cosa è successo.

Le ricerche degli alpinisti

Nardi e Ballard sono oramai in balia del Nanga Parbat da quasi due settimane e, nonostante le estenuanti ricerche, sembra quasi che i due uomini siano scomparsi nel nulla.

Da quanto si apprende dal profilo ufficiale dell’alpinista italiano le ricerche questa mattina non dovrebbero fermarsi, così come ipotizzato da molte fonti web. Nella mattinata di oggi gli elicotteri sono partiti da Skardu, per raggiungere il campo del Nanga – per effettuare delle osservazioni lungo la parete grazie all’uso del telescopio.

Sempre sul profilo ufficiale di Nardi, si evince che durante la serata di ieri sono state individuate due sagome sulla montagna e i telescopi serviranno anche a valutare la possibilità che siano i due alpinisti scomparsi.

Il massacro del web

Ma purtroppo sul web non si parla solo delle ricerche, perché alcuni utenti si sono scagliati contro l’alpinista italiano Daniele Nardi – in questo articolo vi diciamo tutto su di lui – e sulla sua scelta di vita.

A sindacare questa avventura sono alcuni follower della sua pagina ufficiale, che criticano Nardi per aver lasciato la bambina di soli 4 mesi con la moglie senza pensare alle conseguenze:

“tua figlia ha 4 mesi e tu parti a sfidare la morte? non aggiungo altro”

A questo commento si aggiungono altre constatazioni simili:

“bisogna mettere davanti i figli ai propri sogni…”

Un duro botta e risposta che, forse, Nardi non potrà leggere ma i familiari e la moglie certamente si – mentre si occupano della loro grande sofferenza.