Home News Vittoria per i rider di Just Eat: nel 2021 assunti come lavoratori...

Vittoria per i rider di Just Eat: nel 2021 assunti come lavoratori dipendenti

CONDIVIDI

In arrivo tutele nel lavoro subordinato per i rider di Just Eat, dal 2021 saranno infatti pagati ad orario. La società di delivery assumerà con contratto da dipendente.

Saranno pagati a orario e non a consegna dal 32021 i rider di Just Eat.

Contratto di lavoro dipendente

Una delle più grandi piattaforme di consegna di cibo al mondo ha deciso di modificare il rapporto di lavoro con i suoi “rider”: dal 2021 saranno equiparati a lavoratori dipendenti.

Li vediamo ogni giorno sulle loro biciclette sfrecciare tra le macchine alla ricerca del civico cui consegnare ‘l’ordine’. Complice il coronavirus, questo sistema di acquisto fa parte della consuetudine degli italiani.

Il tormentone del “qualcuno ha detto Just Eat” fa capolino dalle pubblicità invogliando i giovani e non rinchiusi nelle proprie case. Ma coprifuoco a parte un gran bella comodità di cui difficilmente faremmo ora a meno.

Sta di fatto che la nota azienda mediante una nota fa sapere le sue intenzioni: paga oraria e tutte le tutele assicurate da un rapporto di lavoro subordinato.

Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia, ha affermato come siano valutati un valore aggiunto avere dei rider inquadrati come dipendenti, e allo stesso modo tutelati.

Modello Scoober

Just Eat ha deciso di introdurre anche in Italia “Scoober”, il modello di delivery già operativo in alcuni dei Paesi del gruppo, e questo fin dal prossimo anno.

Lo Scoober inquadra i rider come lavoratori dipendenti, questo permette loro di conservare la flessibilità di un lavoro spesso svolto da giovani che studiano o che sono in attesa di un diverso posto di lavoro.

Inoltre con il nuovo inquadramento potranno usufruire di più vantaggi e tutele combinando studio e altre attività.

Come riporta Tgcom24, il progetto, che si sta sviluppando, sarà attivo nei primi mesi del 2021, e sarà caratterizzato da diverse tipologie di attività sul territorio. Nelle città più piccole i rider avranno la possibilità di impiegare i propri mezzi, dispositivi di sicurezza e indumenti brandizzati per le consegne.

Nelle grandi città come ad esempio Roma e Milano, sono previsti veri e propri hub nella città dove i rider potranno attingere a mezzi totalmente sostenibili come scooter elettrici o e-bike di Just Eat, e tutti gli strumenti di sicurezza necessari per le consegne.