Home News Richiamo alimentare per cibo pericoloso, notifica urgente RASFF

Richiamo alimentare per cibo pericoloso, notifica urgente RASFF

CONDIVIDI

Indetto il ritiro di un prodotto gastronomico in commercio contenente allergeni non dichiarati. Come riconoscerlo: informazioni utili.

mamma e figlio al supermercato – iStock

Il Ministero della Salute ha diramato la notifica di un ritiro alimentare riguardante un prodotto gastronomico con allergeni non dichiarati: pericolosa la consumazione.

Si tratta di un prodotto da frigo molto amato da adulti e bambini, la causa del ritiro è la presenza di un noto allergene non dichiarato sull’etichetta.

Le autorità competenti giornalmente analizzano e controllano tutti i prodotti presenti nella distribuzione nazionale e tramite le notifiche del RASFF e il Ministero della Salute avvertono i consumatori di eventuali allarmi.

La salute dei consumatori è sempre al primo posto e deve essere costantemente salvaguardata. Tutte i prodotti non conformi alle regole igienico-sanitarie sono prontamente ritirati dal commercio.

Insalata russa con allergeni non dichiarati

Il prodotto protagonista del richiamo alimentare diramato oggi è un’Insalata russa 100% vegetale, come specifica la denominazione di vendita.

Il marchio del prodotto ritirato è ROSCIO mentre il nome o la ragione sociale dell’OSA a nome della quale viene commercializzato è GASTRONOMICA ROSCIO.

Lo stabilimento che produce l’insalata russa è situato in Via Madonnina 32, Vidigulfo (PV).

Il codice identificativo del lotto ritirato è AB37 (A).

La data di scadenza o il termine minimo di conservazione apposto sulla confezione è 23/10/2020.

La motivazione del ritiro dai supermercati è la presenza dell’uovo all’interno dell’insalata russa: un allergene che se presente nel prodotto deve essere obbligatoriamente citato.

Degno di nota è anche il richiamo alimentare di 2 giorni fa con oggetto del salame contaminato.

A chi è rivolta l’allerta alimentare

Il Ministero della Salute con la notifica alimentare diramata il 19 Settembre 2020 comunica che è indirizzata esclusivamente a coloro che presentano un’allergia all’uovo.

I soggetti allergici sono perciò invitati a non consumare il prodotto per nessuna ragione in modo da non intossicare l’organismo.

Possono inoltre riportare il prodotto al negozio e restituirlo per essere rimborsati o richiedere una sostituzione.

L’insalata russa oggetto del richiamo alimentare è invece idonea alla consumazione per tutti i consumatori che non sono allergici all’uovo.

Ritirata Insalata Russa con allergeni