Home Politica Riaperture 18 maggio, le linee guida delle Regioni: la proposta confermata dal...

Riaperture 18 maggio, le linee guida delle Regioni: la proposta confermata dal Governo

CONDIVIDI

Per le riaperture del 18 maggio, le linee guida proposte dalle Regioni sono state confermate dal Governo. Ecco quali sono.

Riaperture 18 maggio, le linee guida delle Regioni: la proposta confermata dal Governo

Le riaperture del 18 maggio prevedono delle linee guida che dovranno essere seguite alla lettera per la sicurezza di tutti quanti: le stesse sono state confermate dalle Regioni.

Quali sono le linee guida per l’apertura delle attività?

Ci sono diverse linee guida che le Regioni hanno dettato in merito alla riapertura delle attività previste per il 18 maggio e confermate dal Governo – come si evince anche su Tgcom24.

Bar e ristoranti dovranno prevedere una sanificazione totale dei locali e sarà necessario privilegiare i clienti che hanno prenotato, così da predisporre la sala per il pranzo e per la cena. La distanza dovrà essere di almeno un metro tra una persona a l’altra, con riduzione se ci sono delle barriere tra i tavoli che servono per prevenire il possibile contagio.

Per tutti gli esercizi che non possono prevedere i posti a sedere, gli stessi dovranno consentire un ingresso limitato (come nei supermercati a seconda della capienza) così da assicurare il metro di distanza. Vietato il buffet, privilegiato lo spazio all’aperto e per i menu:

“favorire la consultazione online tramite cellulare o predisporre liste in stampa plastificata e disinfettabile dopo l’uso”

Per quanto riguarda gli alberghi, tutti gli ospiti dovranno indossare la mascherina di protezione. Lo staff dovrà indossarlo in presenza degli ospiti e in tutte le situazioni dove non è possibile mantenere la distanza di sicurezza. Nelle aree comuni si dovrà mantenere la distanza interpersonale di un metro e alla reception ci potranno essere delle barriere di protezione: pagamento consigliato elettronicamente con sistema automatizzato di check in e check out.

Riaprono anche i parrucchieri e gli estetisti, con prenotazione obbligatoria e tempo necessario di presenza del cliente nel locale. Le norme di sicurezza e sanificazione sono le solite in uso, con distanziamento di almeno un metro tra una postazione di lavoro e l’altra. L’operatore, in caso di distanza ravvicinata con il cliente, dovrà indossare la visiera protettiva.

Per tutte le informazioni consultare il sito ufficiale del Governo o della propria Regione.