Home News Restyling Manovra 2020: cambia la Sugar e la Plastic Tax

Restyling Manovra 2020: cambia la Sugar e la Plastic Tax

CONDIVIDI

Legge di Bilancio 2020: il Senato sta apportando le prime correzioni alla Plastic e Sugar Tax

Il Senato sta apportando le prime correzioni al disegno di legge di bilancio: riduzione del prelievo sulle bevande analcoliche con l’esclusione del settore agroalimentare e ritocchi al pacchetto “Industria 4.0”.

Restyling Manovra 2020: come sarà ritoccata la Sugar Tax?

Nell’attuale versione proposta dal Governo Conte “Bis” la tassa sulle bibite o “Sugar Tax garantirà alle casse statali 233 milioni di gettito nel 2020.

Dato che il Governo giallorosso sembra intenzionato a revisionare la Sugar Tax, saranno necessarie ulteriori coperture.

La manovra così proposta ad oggi rischia di avere ricadute negative sul prezzo finale che sarà pagato dai consumatori finali.

A protestare non sono solo i produttori di bevande analcoliche, ma anche gli operatori del settore agroalimentare.

Restyling Manovra 2020: come sarà ritoccata la Plastic Tax?

Sulla Plastic Tax la maggioranza dovrà trovare un giusto compromesso tra richiesta di azzeramento della misura di Italia Viva e la proposta del Ministero dell’Economia, che punta ad alleggerire di oltre il 70% l’impatto della Plastic Tax.

Come sarà ritoccata la Web Tax?

Per quanto concerne la Web Tax si conferma il prelievo del 3% sul marketplace ma saranno salvate le piccole e medie imprese italiane che operano sul web.

In buona sostanza, la Web Tax è “riservata” a Google, Facebook e Amazon, venendo a concentrare la tassazione solo sui ricavi digitali.

Il limite dei 750 milioni di ricavi dovrebbe essere riferito soltanto alle attività svolte in Italia.

Restyling Manovra 2020: Tassa Auto aziendali

Dopo le polemiche e le proteste di questi ultimi giorni cambia la norma sulla tassazione dei veicoli aziendali concessi ai dipendenti.

Ecco le nuove disposizioni:

  • applicazione tassa al 100% del valore del veicolo per le auto di grossa cilindrata, con emissioni superiori ai 160 grammi di CO2 ogni chilometro,
  • applicazione tassa al 60% per tutti gli altri veicoli aziendali,
  • applicazione tassa al 30% a per le auto ibride ed elettriche e i mezzi commerciali.