Home Politica Regno Unito, Boris Johnson e la riapertura al 3 dicembre: la decisione

Regno Unito, Boris Johnson e la riapertura al 3 dicembre: la decisione

CONDIVIDI

La decisione del Regno Unito arriva al 3 dicembre sulle riaperture in vista delle feste di Natale. Ma le regole saranno ferree.

Regno Unito, Boris Johnson e la riapertura al 3 dicembre: la decisione

Boris Johnson premier del Regno Unito ha spiegato come avverranno le aperture al 3 dicembre e invita i cittadini alla calma.

Le regole sulle riaperture al 3 dicembre

Il mondo è coinvolto da una pandemia che sta lasciando dietro contagi e morti ogni minuto, per questo alcuni Paesi hanno deciso per delle misure restrittive ad hoc al fine di fronteggiarla e contrastarla.

Non da meno Boris Johnson che dopo il lockdown si prepara piano piano ad una riapertura invitando alla calma e al controllo, per evitare un nuovo blocco al nuovo anno. Sarà quindi un dicembre dedicato al Natale ma non un libera tutti generale. Il 3 dicembre, giorno di scadenza del lockdown, si allenteranno le restrizioni generali e i cittadini potranno iniziare a spostarsi nonché riaprire le attività commerciali. Nonostante questo sono previsti blocchi a livello locale con un forte controllo dei dati dei contagi.

Le parole di Boris Johnson

Il Premier è apparso in video dalla Camera dei Comuni e durante il collegamento ha confermato che il Governo non ha intenzione di prolungare il lockdown nazionale oltre il 3 dicembre anche se resteranno all’attivo alcune misure come il coprifuoco serale.

Secondo le nuove regole riapriranno i negozi che non sono essenziali, si potrà assistere agli eventi sportivi e sedersi al ristorante e al pub. Il coprifuoco è confermato comunque dalle ore 22 con estensione alle 23 nel caso in cui si stesse finendo di cenare (in pub o ristorante) o per impossibilità.

Il Paese dal 3 dicembre passa al sistema dei tre livelli con alcune restrizioni che saranno all’attivo sino alla primavera. Il Premier ha infatti avvertito che alcune zone dovranno osservare regole molto più severe per evitare il contagio.