Home Casi Regina, torturata e fatta prostituire: emerge la richiesta del pm per i...

Regina, torturata e fatta prostituire: emerge la richiesta del pm per i tre indagati

CONDIVIDI

Regina è la ragazza torturata, ingozzata e fatta prostituire da tre persone. Ora il pm fa una richiesta diretta dopo tutto quello che ha dovuto subire la donna

Regina
Regina

Il destino di Regina è stato crudele ma ora il pm fa una richiesta, al fine che quanto subito non venga dimenticato.

La terribile vicenda di Regina

Chi l’ha Visto si era occupato di questa vicenda, ancora prima di sapere che i colpevoli di tale azioni fossero proprio coloro che rilasciavano le interviste – raccontando il fatto.

In tutto questo la ragazza testimonia il suo dramma, raccontando cosa le sia accaduto in tutti quei terribili mesi:

“con roberta eravamo amiche…”

Poi qualcosa nella mente dell’amica è scattato tanto da chiedere al fidanzato di picchiarla, farla prostituire e poi ingozzarla direttamente per rovinare la sua bellezza e farle prendere peso.

Uno dei suoi clienti abituali ha visto nella ragazza un cambiamento radicale e preoccupante – non solo per l’aumento di peso ma anche per i lividi in faccia e su tutto il corpo: per questo motivo ha denunciato il fatto agli inquirenti che hanno mandato avanti le indagini.

La ragazza racconta che Roberta e la madre l’avevano convinta di che fosse vittima di un malocchio e tutto quello che stava accadendo era una penitenza, ovvero l’unico modo per toglierlo:

“oltre a portare denaro dovevo mangiare elevate quantità di cibo. a giugno la mia identità viene cancellata, dopo che mi rasano i capelli e le sopracciglia”

Tutte le torture servono per eliminare il male dentro di lei

“se non portavo i soldi mi picchiava, se non mangiavo mi picchiava”

La richiesta del Pm

Il Pm manda avanti ora una richiesta per violenza privata e lesioni gravissime, con nove anni di reclusione per i suoi tre aguzzini – ovvero Roberta Poduti, il fidanzato e la madre di lei.

Il Pm Patrone evidenzia che i tre aguzzini hanno adoperato

“sevizie e agito con crudeltà”