Home Politica Reddito di Cittadinanza, disdette a pagamento: italiani in rivolta

Reddito di Cittadinanza, disdette a pagamento: italiani in rivolta

CONDIVIDI

Vuoi rinunciare al Reddito di Cittadinanza? E allora bisogna pagare! Ecco cosa succede a chi vuole disdire tutto

Reddito di Cittadinanza
Reddito di Cittadinanza

Ieri una novità positiva sul Reddito di Cittadinanza, mentre oggi sembra proprio che chi vuole disdire il reddito dovrà pagare. Ma facciamo chiarezza in merito a tutto il discorso.

La domanda di disdetta del Reddito

Addio al Reddito? Sono circa 130 mila le domande che sono state fatte per la disdetta, visto che per alcuni gli importi sono troppo bassi e i controlli sembrano continuativi.

Come si evince anche da Il Messaggero, le domande che vengono fatte per la disdetta dovranno seguire un iter ben definito che richiederà mesi di lavoro.

Viste le tante richieste, l’Inps è già a lavoro per la creazione e apertura di un canale telematico dove far passare le varie richieste, accontentando così il volere di tutti.

I cittadini che hanno manifestato il malcontento sono coloro che si vedono accreditare una somma minore di 100 Euro, ma anche che non desiderano sottostare agli obblighi lavorativi.

Il pagamento per richiedere la disdetta

Le persone che quindi vorranno perseguire su questa linea, dovranno restituire quanto percepito con la card del Reddito – in blocco unico.

La notizia emerge dal quotidiano in merito alla comunicazione dei Caf, che sono in attesa della conferma per mandare avanti la procedura di disdetta.

L’entità degli importi da restituire verranno evidenziati da una circolare redatta dall’Inps, che verrà distribuita nei prossimi giorni. Un vero e proprio colpo che gli aventi diritto non si aspettavano, tanto da capire ora quale sia la strada migliore da perseguire.