Home News Reddito di Cittadinanza, l’importo cambia nel 2020: novità e polemiche

Reddito di Cittadinanza, l’importo cambia nel 2020: novità e polemiche

CONDIVIDI

Reddito di Cittadinanza: cosa cambierà a partire dal 2020?

Oltre all’ISEE anche il Reddito di Cittadinanza cambierà anche l’importo: il sostegno economico potrebbe variare nel 2020.

Come sancito dalla legge 26/2019 che disciplina reddito e pensione di cittadinanza, le famiglie italiane dovranno aggiornare l’ISEE una volta scaduto, pena la sospensione del beneficio.

Ricordiamo che i termini di validità dell’attestazione ISEE sono cambiati e la nuova scadenza è fissata al primo gennaio 2020.

A partire da gennaio 2019 bisognerà aggiornare l’ISEE così che l’Istituto di Previdenza possa continuare ad erogare la misura di natura economica spettante fino alla scadenza del reddito di cittadinanza prevista al diciottesimo mese di fruizione.

Ma, l’aggiornamento dell’ISEE avrà effetti anche sull’importo del reddito di cittadinanza.

Come cambia l’importo nel 2020?

L’importo del reddito di cittadinanza è cambiato? Sono diversi i fattori che incidono sull’importo del REI percepito dalle famiglie italiane istanti.

Ad esempio, l’importo del Reddito di Cittadinanza varia quando uno o più componenti del nucleo familiare iniziano un’attività lavorativa oppure quando vengono erogati altri sostegni economici come la Naspi.

Con l’aggiornamento dell’ISEE, infatti, potrebbe verificarsi una variazione dell’importo riconosciuto, così come la decadenza del beneficio economico, qualora la nuova DSU certifichi un superamento delle soglie reddituali previste per il riconoscimento del Reddito di Cittadinanza.

Reddito di Cittadinanza 2020: aumenta o si riduce?

Con l’aggiornamento dell’ISEE si prospettano due possibili cambiamenti relativi all’importo del Reddito di Cittadinanza.

  • Riduzione dell’importo del reddito di cittadinanza nel caso in cui il nuovo ISEE attesti una situazione di minor svantaggio economico rispetto all’ISEE in corso di validità.
  • Aumento dell’importo del reddito di cittadinanza nel caso in cui il nuovo ISEE attesti una situazione di maggior svantaggio rispetto a quella dell’ISEE ancora in corso di validità.

È probabile che molte famiglie perdano il diritto a ricevere il beneficio economico nel caso in cui il nuovo ISEE sia superiore ai 9.360,00€.