Home News Recovery Fund, accordo raggiunto. Gentiloni: “Fumata bianca”

Recovery Fund, accordo raggiunto. Gentiloni: “Fumata bianca”

CONDIVIDI

Gentiloni conferma con un suo tweet l’accordo raggiunto per il Recovery Fund e il bilancio, con un quadro finanziario netto.

Recovery Fund, accordo raggiunto. Gentiloni: "Fumata bianca"

Gentiloni ha lanciato un tweet dove conferma l’accordo che è stato raggiunto tra le parti per il Recovery Fund e il bilancio. Ecco i dettagli.

“Fumata bianca” per Recovery Fund e bilancio

Come evidenziato dal Commissario europeo dell’Economia Paolo Gentiloni, sembra che sia stato siglato un accordo in merito al bilancio tra i negoziatori del Parlamento e quelli del Consiglio Ue.

Il pacchetto finanziario di cui si parla ammonta ad una cifra pari a 1.824,3 miliardi di euro con combinazione del quadro finanziario pluriennale e con uno strumento di recupero temporaneo  – Next Generation Ue – da 750 miliardi di euro.

L’accordo politico è stato raggiunto dalla Presidenza tedesca del Consiglio Europeo insieme ai negoziatori del Parlamento con dei colloqui che sono stati svolti, nell’intento di confermare il quadro finanziario pluriennale.

Come si evince dai vari media, tra cui TgCom, Bruxelles ha confermato tramite una nota che il bilancio a lungo termine dell’Ue sia stato confermato:

“È stato raggiunto l’accordo a seguito di intense consultazioni in parlamento e la commissione in corso dalla fine di agosto”

Il completamento del pacchetto finanziario globale prevede quindi 1.843,3 miliardi di euro con negoziazione dai leader Ue a luglio con combinazione del quadro pluriennale e poi, come accennato, lo strumento di recupero temporaneo da 750miliardi di Euro.

Il pacchetto politico

Il pacchetto politico che è stato confermato comprende quanto segue:

  • Rafforzamento mirato dei programmi dell’Unione Europea
  • Orizzonte Europa
  • Ricollocazioni nel prossimo periodo finanziario
  • Maggiore controllo delle entrate
  • Maggiore ambizione sulle biodiversità

Con una tabella di marcia atta a determinare quanto sopra e indicativa per l’introduzione di nuove risorse.

Ora l’accordo dovrà essere messo a disposizione di tutti gli Stati membri al fine che ci sia l’approvazione unitamente a tutti gli elementi che riguardano il quadro finanziario.