Home News Razzo da Gaza e attacco terroristico al confine con la Siria: i...

Razzo da Gaza e attacco terroristico al confine con la Siria: i Tweet dell’esercito israeliano

CONDIVIDI

Nella notte un razzo da Gaza e un attacco terroristico sventato al confine con la Siria. Su Twitter le conferme dell’esercito israeliano.

razzo da gaza
esplosione

La risposta al razzo lanciato da Gaza e un raid inviato per sventare un attacco terroristico al confine con la Siria.

Su Twitter l’Esercito di Difesa Israeliano ha commentato entrambe le azioni con due tweet.

Nessun israeliano è rimasto ferito e per il momento la Siria non ha lasciato dichiarazioni in merito.

Il clima al confine tra Israele e Siria è estremamente teso al momento, come una miccia pronta d esplodere.

Razzo da Gaza e attentato terroristico sventato

Il portavoce militare israeliano ha confermato l’individuazione di un razzo lanciato da Gaza.

In un Tweet l’Esercito di Difesa Isrlaeliano rende nota la risposta armata al lancio di questo razzo.

Il missile che Gaza aveva lanciato era diretto verso la zona meridionale del paese.

Fortunatamente è stato subito intercettato dall’Iron Dome, il sistema anti missile israeliano.

Israele reagisce all’attacco di Gaza col fuoco.

Bombarda i bunker di Hamas in risposta al razzo lanciato colpendo, e distruggendo, le loro strutture sotterranee.

Incolpano Hamas per tutte le attività bellicose e terroristiche inviate da Gaza verso Israele come si legge chiaramente nel Tweet.

Non solo la risposta al fuoco ma anche lo sventato attacco terroristico da parte della Siria è commentato su Twitter dall’Esercito Israeliano.

L’aviazione e l’esercito hanno sventato anche un potenziale attentato terroristico al confine con la Siria: 4 uomini stavano collocando dell’esplosivo sulla recinzione al confine.

L’esercito israeliano ha subito individuato i due terroristi sventando l’attacco grazie ai soldati di stanza lungo le alture del Golan e all’aviazione.

Il clima sempre più teso a causa di un uccisione recente.

Già l’anno scorso una morte fece scoppiare un polverone: l’ambasciatore cinese fu ritrovato morto in Israele.

Ultimamente le tensioni si sono fatte ancora più aspre sul confine israelo-siriano a causa dell’uccisione avvenuta vicino Damasco.

Durante un attacco israeliano nei pressi di Damasco un soldato appartenente al gruppo libanese sciita Hezbollah è rimasto ucciso.

Fonti attendibili confermano che era appoggiato dall’Iran.

Da quel momento Israele ha rafforzato le forze armate sul fronte nord al confino con Libano e Siria.

I militari hanno dichiarato in un tweet di ‘ritenere il regime siriano responsabile di tutti eventi sul suolo siriano e non tollererà alcuna violazione della sovranità israeliana’.