Home News Ravenna, invasioni di pavoni: danni a tetti ed automobili

Ravenna, invasioni di pavoni: danni a tetti ed automobili

CONDIVIDI

Gli uccelli hanno preso possesso di una zona vicina a Punta Marina, località balneare nel ravennate.

invasione di pavoni Ravenna

Lamentele da parte dei cittadini anche per il loro canto, per nulla gradevole.

Invasione di pavoni a Punta Marina

Registrata un’invasione di pavoni a Punta Marina, località balneare del ravennate. Tante le lamentele da parte dei residenti che non vedono di buon grado la presenza di questa colonia di uccelli, a quanto sembra, particolarmente fastidiosi.

I cittadini lamentano infatti numerosi danni a vetture e tetti, oltre ad un cinguettio particolarmente insistente, soprattutto la mattina all’alba. I pavoni si sono diffusi da qualche anno e si stanno riproducendo piuttosto velocemente.

Si stima che siano almeno una 30ina gli esemplari che circolano nella zona di Punta Marina.

Le parole dell’assessore

L’assessore ai diritti degli animali del Comune di Ravenna, Baroncini, ha assicurato che l’amministrazione comunale, di concerto con i militari forestali, si stanno interessando alla cosa, per arrivare ad una soluzione che non penalizzi gli animali ed “accontenti” i cittadini di Punta Marina.

L’ipotesi che si sta studiando per liberare la città da questa invasione è quella di porli in agriturismi o fattorie didattiche della zona.

“Si sistemano sui cofani e li bozzano e poi quando si vedono riflessi attaccano a colpi di becco, rovinando la carrozzeria”

ha raccontato l’assessore.

La specie che gira nel ravennate è alloctona: importata dall’India, nel nostro Paese si è inselvatichita.

La colonia che si trova nella zona del ravennate si è costituita da pavoni liberati da qualche parco o giardino. Tutto ha avuto inizio con due esemplari, che in breve tempo sono diventati 30.