Home Cronaca Cuneo, rapina in una gioielleria: proprietario uccide due ladri, fermato un terzo...

Cuneo, rapina in una gioielleria: proprietario uccide due ladri, fermato un terzo complice

Dopo le prime indagini, si è scoperto che la pistola dei 3 malviventi era finta. I ladri avrebbero minacciato di morte non solo il proprietario, ma anche la moglie e la figlia dell’uomo.

rapina gioielleria

La tentata rapina è avvenuta nel tardo pomeriggio di mercoledì.

Rapina nel cuneese: proprietario spara e uccide due ladri

Una rapina finita nel sangue quella avvenuta poco dopo le 18 di mercoledì pomeriggio alla gioielleria Roggero di Grinzane Cavour, Cuneo.

Tre malviventi si sono introdotti nell’esercizio con un coltello e una pistola – che si è poi scoperto essere finta – ed hanno minacciato il proprietario, la moglie e la figlia.

Come riferisce anche Tgcom24, i ladri si sarebbero prima impossessati dei gioielli. Quando hanno tentato di sottrarre i soldi dalla cassa, il proprietario ha reagito e gli ha esploso contro diversi colpi di pistola.

Due degli aggressori sono praticamente morti sul colpo. Le forze dell’ordine hanno trovato i loro corpi ad alcuni metri dall’ingresso della gioielleria.

Il terzo è rimasto ferito, ma è riuscito a scappare. La sua fuga è durata soltanto poche ore, questa notte è stato fermato all’ospedale di Savigliano. L’uomo è accusato di tentata rapina.

La figlia del gioielliere difende il padre

“È facile essere positivi quando tutto va bene, ma è proprio quando ci sono le difficoltà che siamo chiamati a dare il meglio di noi. Ieri la mia famiglia è stata coinvolta in un evento molto spiacevole. Il gioielliere di Gallo Grinzane che ha ucciso 2 rapinatori su 3 per legittima difesa è mio padre”

ha scritto in un lungo post su facebook una delle 4 figlie di Mario Roggero.

In difesa del gioielliere si è espresso anche il famoso giornalista Giorgio La Porta.

“Vorrei che fosse lo Stato a pagargli i migliori avvocati per difenderlo e gli desse anche il giusto supporto psicologico”

ha scritto La Porta sulla sua pagina social.

Il gioielliere rischia l’accusa di duplice omicidio.