Home Salute & Benessere Rabarbaro: 3 proprietà benefiche che non ti aspetti

Rabarbaro: 3 proprietà benefiche che non ti aspetti

CONDIVIDI

Il rabarbaro è una pianta erbacea ricca di proprietà curative, le conosci tutte? 3 proprietà benefiche che non ti aspetti e come consumarlo!

coste di rabarbaro

Il rabarbaro è una pianta erbacea verde e rossa con tante proprietà curative. Ecco 3 proprietà benefiche che non ti aspetti!

Una pianta molto diffusa sia in Europa che in Asia, il rabarbaro somiglia visivamente al sedano ma le coste possono variare dal colore verde al rosso intenso. I fiori gialli sbocciano proprio in questo periodo estivo.

La specie di rabarbaro cinese, il rheum palmatum, è quella più pregiata e ricca di proprietà benefiche. Viene impiegata nella creazione di molti medicinali erboristerici e non.

Molto utilizzato nell’alimentazione cinese tanto quanto nella medicina è una pianta dai tanti benefici. Il sapore è amarognolo e si abbina perfettamente ad alimenti più dolciastri come fragole, arancia, patate e zucca.

Si sconsiglia di mangiarne le foglie a causa dell’elevata concentrazione di acido ossalico, i piccioli alla base della foglia e le coste invece sono commestibili. L’intossicazione da acido ossalico potrebbe compromettere la funzione renale e provocare anche la comparsa di calcoli renali.

Le principali funzioni del rabarbaro sono quella aromatizzante, digestiva e  depurativa.

Perché fa bene mangiarlo? 3 proprietà benefiche che non ti aspetti

Il rabarbaro è famoso per le sue forti proprietà lassative infatti è molto utile per combattere la stitichezza e la costipazione intestinale poiché aiuta l’intestino a ritrovare la sua normale regolarità.

Assunto in dosi eccessive può provocare diarrea e colite, non consumatene troppo!

Oltre ad essere una verdura lassativa e depurativa dell’intestino possiede anche queste 3 proprietà:

  1. rinfrescanti e aromatizzanti (per produrre digestivi, amari, distillati e liquori)
  2. depurative di reni e fegato poiché induce la produzione di bile e secrezioni gastriche
  3. antibatteriche e antinfiammatorie, utile anche come antibatterico

Leggi anche: La colazione contro la stitichezza con smoothies sani e golosi

Rabarbaro: utilizzi in cucina

In cucina, specialmente in territorio anglosassone, è largamente utilizzato per preparare dolci e torte ma anche marmellate fatte in casa, tisane e appunto liquori.

Si abbina bene con le fragole, la cannella e l’arancia nei dolci: una torta al rabarbaro nella quale utilizzate 3-4 coste abbinandolo ad arancia e cannella verrà deliziosa!

Per preparazioni salate sarà ottimo cucinato gratinato in forno, saltato in padella oppure aggiunto in sfiziosi centrifigurati di frutta e verdura.

Leggi anche: Mirtilli, le favolose proprietà benefiche