Home Televisione Quarto Grado, puntata del 15 gennaio: i casi Bozzoli e Bossetti

Quarto Grado, puntata del 15 gennaio: i casi Bozzoli e Bossetti

CONDIVIDI

Torna il consueto appuntamento del venerdì sera con Quarto Grado, con le ultime notizie sui casi di cronaca del momento.

In studio Gianluigi Nuzzi ed Alessandra Fiero presentano una nuova puntata di Quarto Grado ricca di filmati esclusivi ed approfondimenti sui grandi casi di cronaca degli ultimi anni.

Quarto Grado, anticipazioni

I casi Bozzoli, Bossetti e Ruotolo ma non solo, scopriamo cosa vedremo questa sera a Quarto Grado!

Puntata del 15 gennaio: il caso di Mario Bozzoli

Il processo per la morte dell’imprenditore Mario Bozzoli, scomparso da Marcheno l’8 ottobre 2015 e mai ritrovato è entrato nelle fasi cruciali.

Ieri davanti al giudice Roberto Spanò che presiede la Corte d’Assise si è presentato il nipote di Mario, Giacomo Bozzoli. L’uomo è accusato di aver ucciso lo zio per motivi economici legati alla fonderia e di aver fatto sparire il corpo.

Cosa è emerso in aula e quali documenti esclusivi possono chiarire alcun i aspetti del caso? La squadra di Quarto Grado darà tutti gli ultimi aggiornamenti.

Novità per Bossetti nel caso Yara?

Altro caso molto importante che questa settimana ha visto una novità inaspettata riguarda il delitto di Yara Gambirasio l’adolescente rapita ed uccisa il 26 novembre 2010 a Brembate.

Per Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo, si apre davvero la possibilità di revisione del caso grazie alla recente decisione della Cassazione? Nuzzi e gli esperti tenteranno di fare chiarezza sul punto.

La sentenza per Ruotolo e l’autopsia di Rosina

Molte esclusive in studio durante la puntata di venerdì 15 gennaio, tra gli altri casi trattati si parlerà anche dell’omicidio di Teresa e Trifone avvenuto a Pordenone il 17 marzo 2015. Per Giosuè Ruotolo è arrivata la sentenza definitiva per aver sparato a bruciapelo ai due fidanzati all’uscita della palestra.

Inoltre un aggiornamento incredibile sulla morte avvenuta a Montecassiano di Rosina Carsetti.

L’autopsia ha rilevato come sul corpo dell’anziana erano presenti segni di botte. Per la sua morte è attualmente indagata la sua famiglia (figlia, marito e nipote) con l’accusa di omicidio e favoreggiamento.

Come restare in contatto con la trasmissione

La redazione di Quarto Grado è sempre attiva sia durante la settimana che in puntata. Per segnalazioni o osservazioni si può contattare i profili social su Facebook o Instagram o scrivere a quartogrado@mediaset.it.

Per restare sempre aggiornati sui casi di cronaca non resta che sintonizzarsi su Rete 4 il venerdì sera a partire dalle 21.20 o in streaming su Mediaset Play.