Home Spettacolo Sai quanto guadagna Gianna Nannini? Dal patrimonio enorme all’evasione fiscale

Sai quanto guadagna Gianna Nannini? Dal patrimonio enorme all’evasione fiscale

Scopriamo insieme a quanto ammontano i compensi percepiti dall’amatissima cantante italiana.

Conosciamo tutti Gianna Nannini, una delle artiste più apprezzate nel panorama discografico italiano.

Gianna Nannini

Oggi ci siamo messi alla ricerca di alcune informazioni sulla sua vita privata, e in particolare di quelle relative ai suoi guadagni. Ecco cosa abbiamo scoperto.

Quanto guadagna Gianna Nannini

Gianna Nannini è una delle cantanti italiane che guadagna di più in assoluto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianna Nannini (@officialnannini)

Secondo alcune indiscrezioni, le cifre percepite dai soli diritti da autore ammonterebbero più di 500mila euro.

E non stiamo tenendo conto le attività di vendita e degli eventi live, che in questo periodo hanno subito un arresto a causa della pandemia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianna Nannini (@officialnannini)

In base ai rumors, i guadagni di Gianna Nannini arriverebbero ai 5 milioni di euro l’anno.

Non tutti lo sanno, ma Gianna Nannini in passato è finita al centro dell’attenzione mediatica per evasione fiscale. Ecco cosa era accaduto!

La cantante ha evaso il fisco

Nel 2014, tutti i giornali si erano concentrati su un caso che ha visto protagonista proprio Gianna Nannini.

Pare che la cantante, infatti, abbia evaso quasi 4 milioni di euro al fisco italiano negli anni tra il 2007 e il 2012.

Si tratterebbe di pochissima roba per Gianna Nannini, se consideriamo che quella cifra sia poco al di sotto del suo guadagno annuale. Si tratta, invece, di cifre stellari per qualsiasi italiano medio.

In base alle fonti, pare che la cantante avesse costituito alcune società all’interno di paradisi fiscali come quello irlandese quello olandese.

Tra l’altro sembra che la cantante abbia occultato buona parte dei suoi diritti d’autore versati da Sony e Universal.

Il caso si era concluso l’anno successivo, quando Gianna Nannini aveva saldato il suo debito con il fisco.