Home Salute & Benessere Quanto è grave dormire con le lenti a contatto?

Quanto è grave dormire con le lenti a contatto?

CONDIVIDI

L’abbiamo fatto tutti per pura stanchezza, dimenticanza o necessità, ma dormendo con le lenti a contatto cosa succede ai nostri occhi?

Una domanda comune che i portatori di lenti a contatto si fanno è se dormire con le lenti sia una giusta pratica.

Una delle prime domande che chiedo sempre ai miei portatori di lenti a contatto è se dormono nelle loro lenti a contatto“, dice l’oftalmologo della Florida del Sud, Inna Ozerov.

Come specialista della cornea, alcune delle peggiori infezioni corneali che ho trattato erano direttamente correlate alle cattive abitudini igieniche delle lenti a contatto“.

Dormire con le lenti a contatto va bene?

La risposta breve è: NO. Anche se è certamente l’hai già fatto e non hai accusato fastidi, non lasciarti ingannare dai successi passati per poi pensare che sia normale dormire con le lenti regolarmente.

Ci sono un gran numero di rischi e i possibili esiti negativi. Possono insorgere gravi conseguenze per la salute a lungo termine.

Hai mai sentito parlare delle lenti a contatto notturne?

Secondo il sito web All About Vision, la FDA ha approvato per la prima volta alcune lenti a contatto per la notte nel 1981.

Queste lenti sono state approvate per un uso massimo di due settimane senza rimozione, ma poco dopo questa approvazione alcune lenti hanno ricevuto l’approvazione della FDA per un massimo di 30 giorni di usura continua.

Col passare del tempo, i ricercatori hanno scoperto che l’incidenza delle infezioni oculari era maggiore tra le persone che dormivano mentre indossavano le lenti a contatto, così la FDA ha ridotto il periodo massimo di usura prolungata a sette giorni.

Quali sono i rischi?

Molti professionisti dell’ottica sentono ancora fortemente che l’uso durante la notte è troppo rischioso: tra questi, c’è anche il dottor Ozerov.

Un’ulcera corneale centrale può progredire abbastanza rapidamente nell’arco di 24 ore e può avere conseguenze potenzialmente devastanti sulla vista di una persona“, afferma.

Il tipo più virulento di organismi che invadono la cornea prosperano in un ambiente buio, umido, a bassa tensione di ossigeno. Queste sono esattamente le condizioni che si verificano sulla superficie oculare quando dormiamo. La lente può consentire ai microrganismi di aderire a se stessa, aumentando quindi la probabilità di infezione”.