Home News Quali sono gli effetti dello smog sui pannelli solari?

Quali sono gli effetti dello smog sui pannelli solari?

CONDIVIDI

Grazie al lockdown, si è potuto studiare l’effetto che ha lo smog sui pannelli solari e come viene influenzato il rendimento.

Quali sono gli effetti dello smog sui pannelli solari?

Con il lockdown si è potuto studiare l’effetto dello smog sul rendimento dei pannelli solari. Un’opportunità irripetibile per gli scienziati di studiare il comportamento di questi strumenti. L’inquinamento dell’aria secondo uno studio che possiamo leggere sulla rivista scientifica Joule nella megalopoli Nuova Delhi influisce sui pannelli.

I risultati dello studio

Nuova Delhi è una delle capitali più inquinate e piene di smog a livello mondiale. Il lockdown è stato molto rigido e senza alcun preavviso. Il calo dell’inquinamento è stato improvviso e si è visto chiaramente. Il ricercatore Ian Marius Peters, presso l’Helmholtz-Institut Erlangen-Nürnberg for Renewable Energies in Germania, usando i dati di partenza dei pannelli solari dell’Ambasciata USA a Nuova Delhi.

Si è usato uno strumento chiamato piranometro. Esso misura l’intensità della radiazione solare e nei giorni senza nuvole di fine marzo 2020, ha registrato una potenza di 950 Watt per metro quadrato. La media tra il 2017 e il 2019, era di 880 Watt per metro quadro, cioè l’8% di differenza. Potrebbe sembrare poco, ma è la differenza di produzione tra due identici pannelli uno posto nell’assolato Texas e l’altro nel nord del Canada.

L’inquinamento a Nuova Delhi si è dimezzato, creando meno particolato atmosferico che si deposita dappertutto, coprendo le celle fotovoltaiche. Questo porta ad avere una minore produzione di energia elettrica solare. La minor produzione di corrente è compensata usando dei combustibili fossili, che continuano a liberare particolato, dando il via ad un circolo vizioso. Peter ha confessato che:

“Mi aspettavo di vedere qualche differenza, ma sono rimasto sorpreso di quanto chiaramente si notasse l’effetto.”

Un calo d’inquinamento considerevole si è verificato anche in Europa negli ultimi mesi in concomitanza si ha avuto un picco di produzione di energia elettrica solare. Rimane il dubbio che questo sia dovuto ad una primavera piuttosto assolata.