Home Salute & Benessere Qual è la differenza tra retinolo e retinoidi?

Qual è la differenza tra retinolo e retinoidi?

CONDIVIDI

Il retinolo e i retinoidi sono simili, ma non la stessa cosa. Ecco le differenze che intercorrono tra questi due potenti anti-age.

Quando si sente parlare di anti-invecchiamento della pelle, saltano – fin da subito – fuori un paio di ingredienti: retinolo contro retinoidi. Sembrano simili ed entrambi hanno il potere di combattere le rughe, ma non sono la stessa cosa.

Qual è la differenza tra retinoidi e retinolo?

I retinoidi sono un gruppo di derivati ​​della vitamina A che sono diventati “la stella d’oro” nella cura della pelle anti-invecchiamento, dice il dermatologo certificato Edidiong Kaminska, co-fondatore di Kaminsky Medical e Surgical Consulting Incorporated.

Grazie al fatto che queste sostanze chimiche aumentano il ricambio cellulare, possono levigare le linee sottili, uniformare il tono della pelle e le macchie dell’età e migliorare l’elasticità della pelle conferendole una luminosità maggiore.

Quindi qual è la differenza tra retinolo e retinoidi?

Essenzialmente, il retinolo è solo un tipo specifico di retinoidi. I prodotti da banco (OTC) di solito contengono retinolo, che è una forma più debole, mentre i “retinoidi” di solito si riferiscono a farmaci più potenti a livello di prescrizione come la tretinoina (il nome generico di Retin-A), il tazarotene e l’adapalene.

Sia i retinoli che i retinoidi sono tra i 14 trattamenti anti-età che i dermatologi usano effettivamente.

Pensa al retinolo contro i retinoidi come una linea di fabbrica, suggerisce il dott. Kaminska. I retinoli sono i primi in linea e vengono convertiti in retinoidi, che si trasformano nel prodotto finale che migliora la pelle: l’acido retinoico.

Il retinolo deve passare attraverso più conversioni prima che possa essere trasformato in acido retinoico“, dice. I retinoidi non impiegano più tempo per raggiungere quel prodotto finale, quindi sono più intensi del retinolo.

Poiché il retinolo non è così potente, non vedrai i risultati così rapidamente come faresti con un retinoide da prescrizione. “Hanno gli stessi vantaggi, ci vuole solo più tempo“, afferma il dott. Kaminska.

Qualsiasi tipo di retinoide che usi può irritare la pelle e causare effetti collaterali come arrossamento e desquamazione e, più forte è il prodotto, più è probabile che tu veda quegli effetti. Segui le istruzioni del dermatologo, come con qualsiasi prescrizione.

Se stai cominciando un regime di retinolo OTC da solo, il Dr. Kaminska consiglia di iniziare applicando solo una quantità di prodotto due volte alla settimana per aiutare la tua pelle ad abituarsi ad essa.

Se noti qualche irritazione, allora applica il prodotto una volta a settimana o diluisci la lozione anti-invecchiamento con parti uguali di un idratante delicato senza olio.

Retinolo e retinoidi funzionano davvero contro l’invecchiamento della pelle?

Questa è una domanda interessante, ma che ha risposte estremamente soggettive.

Ogni prodotto – che sia anti-age o per altri scopi – ha efficacia con un’applicazione costante nel tempo e i risultati possono variare da soggetto a soggetto.

Come ogni cura, anche quella anti-invecchiamento della pelle del viso dipende anche dal modo in cui il corpo reagisce alla stessa.

Quello che è certo è che – a livello puramente scientifico – il retinolo agisce con maggiore lentezza, rispetto ai retinoidi che hanno un’efficacia potenziata e più veloce nel tempo.

A chi rivolgersi?

Pertanto, è bene sempre recarsi dal proprio dermatologo e farsi consigliare il prodotto anti-age più adatto alle proprie esigenze, affinché la pelle ne tragga i maggiori miglioramenti possibili nel medio-lungo periodo.

In commercio, esistono tanti prodotti – alcuni eccellenti, altri un po’ meno: pertanto, potete anche farvi guidare – non solo dal dottore o dal dermatologo – ma anche dal farmacista che potrà fornirvi dei campioncini e qualche consiglio per acquistare la crema antiage che più ti si addice e che più rispecchia le soluzioni alle tue specifiche problematiche.