Home Salute & Benessere Cosa fare se ti punge una tracina? Rimedi per la puntura del...

Cosa fare se ti punge una tracina? Rimedi per la puntura del pesce ragno

CONDIVIDI

Facendo il bagno ti punge un pesce ragno sotto la pianta del piede: cosa devi fare? Rimedi veloci ed efficaci per far passare il dolore.

Cosa fare se ti punge una tracina
puntura tracina

Una passeggiata sul bagno asciuga o un bagno veloce potrebbero essere motivo di forti dolori: la puntura della tracina è sempre in agguato sul litorale italiano, e non solo.

È un pesce che ama nuotare nei fondali bassi e sabbiosi, generalmente entro i primi 30-35 metri di profondità.

I bagnanti sul litorale bagnato dal Mediterraneo sono terrorizzati da questo pesce che con i suoi aculei velenosi procura lancinanti dolori.

La tracina vipera in particolare diffusa sulle nostre coste ama stazionare nei pressi della riva e perciò colpisce molte più persone.

Gli aculei velenosi di questo pesce si infilano nel piede del bagnante che lo calpesta sbadatamente e il dolore è immediato: come se un fuoco pervadesse l’intero piede!

Come farlo smettere? Ecco cosa devi fare se ti punge un pesce ragno, o detto anche tracina, per alleviare velocemente il dolore.

Cosa fare se ti punge una tracina

Le tracine sono dei pesci della dimensione di 15-20 cm di lunghezza con il corpo leggermente stondato ai lati.

Gli aculei velenosi sono retrattili e sono 5, 6 o 7.

Sono tutti posizionati sul dorso ma quello davanti vicino alla testa è il più velenoso oltre ad essere il più lungo.

Normalmente il pesce mantiene gli aculei ritirati ma se si sente minacciato li espande e qualunque bagnate lo calpesta viene automaticamente punto.

Il dolore dopo la puntura è quasi immediato ed è crescente: inizia con un leggero pizzichio fino ad arrivare ad un forte e quasi insopportabile bruciore dopo mezz’ora.

Il veleno contenuto negli aculei del pesce ragno è tossico per l’uomo e la reazione del corpo è arrossamento, rigonfiamento della zona e ovviamente forte dolore.

Cosa fare per alleviare il dolore se calpesti una tracina inavvertitamente?

Come prima cosa estrai gli aculei velocemente e senza lasciare all’interno delle carni alcun residuo, poi sciacqua il piede in acqua salata.

Infine immergi il piede in acqua calda per 45 minuti oppure seppelliscilo sotto un cumulo di sabbia bollente: il calore inibisce le tossine del veleno e farà passare il dolore.

Se il dolore dopo un ora persiste senza attenuarsi contattate un medico oppure andate al pronto soccorso.

Scopri cosa fare se vieni pizzicato da una medusa: i metodi per far passare il dolore in poco tempo.