Home News Halloween, migliaia di zucche commestibili buttate: arriva la campagna Pumpkin Rescue

Halloween, migliaia di zucche commestibili buttate: arriva la campagna Pumpkin Rescue

CONDIVIDI

Pumpkin Rescue è una nuova campagna per impedire che le zucche ancora commestibili, vengano buttate dopo Halloween

Halloween
Halloween

A lanciare la campagna Pumpkin Rescue dopo Halloween è l’associazione ambientalista Hubbub, che dice che dopo questa festività 18.000 tonnellate di zucche che sono ancora commestibili, vengono gettate nell’immondizia dopo questa festa nel solo Regno Unito. Secondo l’indagine condotta, il 40% dei consumatori britannici ha acquistato zucche da intagliare, ma il 60% di loro dopo i festeggiamenti non userà le zucche.

Lo spreco alimentare e come utilizzare le zucche

Si è stimato che in Gran Bretagna saranno gettate circa 8 milioni di zucche dopo Halloween. Le zucche seppur intagliate si possono ancora mangiare, da usare per preparazioni in cucina, come dolci, vellutate, risotti, primi…non scordiamoci degli ottimi semi, che possiamo lavare e far seccare in forno e consumati come snack salutare o aggiunto come condimento nelle nostre zuppe o insalate.

Se non desiderate mangiarla, potrete sfruttare la zucca per creare dei prodotti di bellezza. Potete tritare i semi di zucca, ottenendo un latte che può essere commestibile, ma lo potete utilizzare come struccante. La polpa ben tritata può essere utilizzato per preparare maschere per il viso.

La campagna Pumpkin Rescue

Hubbub ha lanciato nel 2014 la campagna Pumpkin Rescue, in modo da sensibilizzare sul tema dello spreco alimentare, arrivando ad avere sempre più successo. Aderiscono moltissime organizzazioni, associazioni, aziende e ovviamente singoli cittadini. Tutti s’impegnano organizzando eventi e iniziative, per spingere a non sprecare le zucche, spingendo ad utilizzarle o mangiandole.

La campagna ha dato vita anche un ashtag #PumpkinRescue testimonial di ben 239 eventi a livello mondiale. I partecipanti sono stati numerosi , 18.600 persone., mentre sono milioni coloro che sono state raggiunte ed informate, grazie alla campagna stampa e dei Social Network. Si stima che quest’anno si sono potute salvare dalla spazzatura ben 17.500 zucche.